Il sistema MBR di GE per il trattamento dei reflui abbatte i consumi energetici

LEAPmbr la nuova tecnologia presentata da GE,verrà impiegata per il trattamento delle acque di scarico.

Pubblicata il: 27/07/2011 07:40

Redazione Green

GE ha presentato una nuova tecnologia per il trattamento delle acque di scarico basata su bioreattore a membrana (MBR),  denominata LEAPmbr.
Si tratta di  una soluzione che fa fronte ai pressanti requisiti in tema di costi operativi e qualità dell'acqua riscontrati dai gestori di strutture municipali, industriali e residenziali preposte al trattamento di reflui e risorse idriche.  
Frutto di quattro anni di sviluppo, il sistema LEAPmbr garantisce minimi costi gestionali, risultando competitivo sul fronte economico anche rispetto ai trattamenti convenzionali.
Tra i  maggiori vantaggi del sistema GE LEAPmbr rispetto alla tecnologia MBR esistente di GE figurano: costi energetici ridotti almeno del 30%; produttività migliorata del 15% (maggiore capacità di trattamento idrico); riduzione del 50% degli interventi di controllo e delle attrezzature per l'aerazione della membrana, che porta ad un design più semplice e ad una riduzione dei costi ad essi associati; riduzione del 20% dell'ingombro fisico con vantaggi nei costi di costruzione e installazione, e minori costi di consumo di sostanze chimiche per eventuali lavaggi.    
Uno dei settori di crescita più importanti per la tecnologia MBR è quello del trattamento delle acque municipali, un segmento che sino ad oggi ha atteso che i costi di queste tecnologie risultassero più competitivi rispetto alle applicazioni già esistenti.
Ora il sistema LEAPmbr soddisfa l'aspetto economico offrendo un prodotto in grado di rispettare e superare i più rigidi standard in materia di qualità delle acque.  

Cosa ne pensi di questa notizia?