Meno rifiuti e meno plastica per tutti con le nuove iniziative di Porta la Sporta

Sempre più incisive e concrete le nuove iniziative che Porta la Sporta lancia in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti - SERR 2011 adottabili da chiunque voglia una vita con meno rifiuti e meno plastica.

Pubblicata il: 27/09/2011 09:35

Redazione GreenCity

Meno Plastica per tutti, Mettila in rete e Sfida all'ultima Sporta sono le tre iniziative che sono state proposte agli Enti Locali italiani attraverso un mailing capillare invitandoli a partecipare alla settimana SERR (www.menorifiuti.org)  che si terrà in tutta Europa dal 19 al 27 novembre 2011.
Dall'ultimo rapporto diffuso a fine agosto  dall'Agenzia europea per l'Ambiente, Le opportunità dei rifiuti, emerge che se gli Stati europei seguissero alla lettera le direttive comunitarie in merito si potrebbe ottenere un taglio drastico delle emissioni di gas serra pari a 78 milioni di tonnellate entro il 2020. In caso contrario, qualora non venissero messe in atto politiche efficaci, la quantità di rifiuti prodotta in Europa è destinata ad aumentare arrivando sino a una media di 558 chili pro capite nel 2020.
Per attenuare l'impatto della plastica sull'ambiente e soprattutto nei mari la campagna propone a livello nazionale e locale soluzioni e azioni che hanno come obiettivo una drastica riduzione dell'usa e getta come la nuova iniziativa Meno Plastica: traguardo 15 kg in 7 mosse.

ritorna-porta-la-sporta-con-nuove-iniziative-in-ch-1.jpg
Alcune azioni di riduzione della plastica possono essere intraprese autonomamente dai cittadini senza "aiuti esterni" come bere l'acqua del rubinetto, o utilizzare la sporta invece dei sacchetti monouso in ogni occasione di acquisto.
Altre invece richiedono l'intervento del mondo della produzione, della grande distribuzione, dei negozi di vicinato e di legislazioni adeguate in modo che  vengano messe a disposizione dei cittadini e a livello capillare maggiori opportunità di acquisto a basso impatto ambientale. Serve innanzitutto un ripensamento del packaging e delle modalità di commercializzazione dei prodotti di uso comune insieme a una comunicazione che evidenzi e valorizzi queste nuove soluzioni di consumo.   Per ridurre i rifiuti vanno proposti nuovi stili di vita e di consumo ai cittadini che devono essere però facilmente adottabili.
Per mettere in pratica le azioni più semplici e immediate di prevenzione del rifiuto come propone l'iniziativa Meno Plastica per tutti in 7 mosse per la parte relativa agli imballaggi e contenitori significa, ad esempio rendere accessibili al pubblico in ogni comune case dell'acqua o erogatori di acqua nei luoghi pubblici e privati più frequentati  per incentivare l'uso di acqua dell'acquedotto.
E' inoltre necessario facilitare la nascita di negozi con ampi assortimenti di prodotti sfusi e a basso impatto ambientale, dal settore alimentare a quello della detergenza della casa e della persona. Possibilmente a km zero  privilegiando le produzioni locali.
Allo stesso tempo vanno convinti i gruppi della Grande Distribuzione presenti localmente perché mettano a disposizione prodotti sfusi e a imballaggio ridotto.
La campagna cerca pertanto di coinvolgere in un meccanismo di sistema tutti gli attori che possono concorrere alla soluzione del problema dello spreco di risorse ed inquinamento ambientale generato dalla produzione di rifiuti nella convinzione che per arrivare a risultati importanti sia necessario fare gioco di squadra.

Sommario:

Pagina successiva >>>

Cosa ne pensi di questa notizia?