A Milano Il nuovo paradigma dell'Efficienza Energetica

Si svolgerà venerdì 24 ottobre, presso il Politecnico di Milano, la giornata di studio su "Il nuovo paradigma dell'Efficienza Energetica".

Pubblicata il: 10/10/2011 17:30

Chiara Bernasconi

Venerdì 14 ottobre 2011, l'aula De Donato del Politecnico di Milano sarà la sede della Giornata di Studio su "Il nuovo paradigma dell'Efficienza Energetica" organizzata da AICT, gruppo TIAI. L'incontro è un'occasione per sviluppare il tema della gestione dell'efficienza energetica e aprire un dibattito su come è possibile accrescere la competitività e abbattere i costi nella Pubblica Amministrazione, nel terziario e in ambito civile.
I lavori saranno aperti dall'Ing. Maurizio Mayer, Presidente AICT-Associazione per la Tecnologia dell'Informazione e delle Comunicazioni e dal Prof. Enrico Tironi, Docente di Impianti Elettrici del Dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano.
Durante la giornata si susseguiranno gli interventi di numerosi esperti del settore e figure istituzionali. Obiettivo di questo incontro sarà quello di studiare una possibile gestione efficiente dell'energia che diventi la chiave dello sviluppo del mondo aziendale e alcune modalità innovative per l'abbattimento dei costi. Per le aziende oggi l'obiettivo è quello di ottimizzare i processi e ridurre i costi operativi. Per rendere possibile tutto ciò bisogna adottare nuove strategie, nuove modalità di gestione ed è necessaria la messa in atto di interventi in ambito di efficienza energetica.
Non bisogna più agire attraverso interventi puntuali su singoli macchinari, impianti e processi ma è necessario lasciare spazio ad una visione sistemica dell'efficienza che inglobi uno scambio ed un'allocazione ottimizzata delle risorse energetiche, ad un livello superiore.
Alla giornata di studio prenderanno parte, dando il loro prezioso contributo, anche l'Ing. Carlo Drago di IBM, che tratterà il tema dell'ICT a supporto dell'efficienza energetica, il  Prof. Alberto Leva del Politecnico di Milano, che indagherà l'utilizzo dei sistemi domotici in ambito energetico, il Dott. Stefano Lucietto di Fiera Milano e l'Ing. Gianni Redaelli di NewEn, che affronteranno il tema dell'efficienza energetica nel settore terziario, il Prof. Angelo Morzenti del Politecnico di Milano, che presenterà un sistema innovativo di electric vehicle sharing, il Prof.  Antonio Capone del Politecnico di Milano, che parlerà di gestione e ottimizzazione di consumo, produzione, e accumulo di energia in ambito domestico, il Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI) che indagherà l'aspetto normativo dell'efficienza energetica  e, infine, la Dott.ssa Paola Petroni di ENEL, che illustrerà il progetto ADDRESS (Active Distribution networks vith full integration of Demand and distributed energy RESourceS).
Momento clou dell'incontro sarà la tavola rotonda "Quali politiche per l'efficienza energetica" moderata dal Dott. Giuseppe Caravita del Sole 24 ore e alla quale interverranno personaggi di spicco nel campo dell'energia, tra i quali l'Ing. Giancarlo Manzoni (Past President AEI), l'Ing. Marcello Capra (Ministero attività produttive) e il Prof. Achille Pattavina (Politecnico di Milano) e il Dottor Fabio Pasquazi (CEO di Enevol) che discuteranno e  si confronteranno sulle possibili strade da intraprendere in materia di risparmio ed efficienza energetica. L'innovazione dell'approccio risiede nel fatto che i sistemi secondari, interni alla rete, acquisiscono "consapevolezza": essi non risultano più semplici ricettori e consumatori dell'energia ceduta dal sistema, ma iniziano a gestire il proprio scambio, i propri consumi e la propria produzione come "nodo" di una rete intelligente.
Durante l'evento avverrà la consegna  del Premio Bonazzi 2011, il premio è sponsorizzato da AICT ed è destinato al socio dell'associazione autore della migliore pubblicazione, preferibilmente relativa a un lavoro di carattere sperimentale, nel campo di competenza dell'ICT.
Il premio è stato istituito su iniziativa del Socio emerito prof. Ottavio Bonazzi e consiste in un diploma più una somma di 1500 Euro.

Cosa ne pensi di questa notizia?