L'impronta green del tappo in sughero Amorim

Dimezzato in 5 anni l'impatto ambientale del gruppo portoghese e +10,4% di riciclo dei tappi in un anno.

Pubblicata il: 20/09/2012 15:05

Redazione GreenCity

Il colosso portoghese Amorim, leader mondiale del sughero e numero uno anche in Italia per la vendita di tappi, conferma di anno in anno il suo impegno per la salvaguardia delle foreste, la riduzione del suo impatto ambientale e il riciclo dei tappi in sughero. 
Nel suo sesto annuale Sustainability Report Amorim ha sottolineato che in 5 anni il gruppo ha quasi dimezzato l'impatto ambientale della sua attività industriale grazie ad importanti sforzi volti alla riduzione del consumo di acqua e dell'utilizzo di materiali riciclati.
Oltre il 60% dell'energia necessaria agli stabilimenti portoghesi del gruppo proviene da fonti rinnovabili e nello specifico da polveri di sughero, sfrido di produzione.

l-impronta-green-del-tappo-in-sughero-amorim-2.jpg
Si assesta inoltre a 190 tonnellate il riciclo dei tappi usati nel 2011 con un incremento del 10,4% rispetto all'anno precedente. Amorim Cork d'altronde è sempre stata in prima linea nell'impegno per l'ecosostenibilità: nel 2008 inaugurà in Portogallo la prima azienda del mondo per il riciclo dei tappi in sughero, consentendo di ottenere dal prodotto rilavorato materiale per altri utilizzi come l'edilizia, la coibentazione, l'abbigliamento, la meccanica e l'aeronautica spaziale.

l-impronta-green-del-tappo-in-sughero-amorim-1.jpg
Anche la filiale italiana, Amorim Cork Italia, ha raggiunto nel giro di pochi anni risultati importanti in questa direzione.

"Oltre ad aver ottenuto la certificazione di filiera FSC - afferma l'a.d. Carlos Santos - da tre anni utilizziamo esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili, tutta la nostra carta e i bancali sono certificati FSC e PEFC, ciò sono prodotti che contengono legno proveniente da foreste gestire in modo responsabile. Abbiamo ridotto lo spessore del film di plastica per l'imballaggio dei bancali da 32 micron a 7 micron, utilizziamo circa è della plastica rispetto a prima. Abbiamo investito nella formazione del personale e avviato un progetto per il riciclo dei tappi in sughero (il Progetto ETICO) che in soli 7 mesi ha gi? raccolto oltre 10 tonnellate".

Cosa ne pensi di questa notizia?