Le tecnologie di Kapsch rendono le strade del mondo intelligenti

Alla fiera, Kapsch ha presentato NEXT, un nuovo dispositivo di bordo sensibilmente più piccolo rispetto ai modelli presenti sul mercato e caratterizzato da un consumo energetico più efficiente.

Pubblicata il: 30/10/2012 10:03

Redazione ImpresaGreen

Esperti da tutto il mondo si sono riuniti la scorsa settimana a Vienna in occasione del 19esimo Congresso Mondiale ITS per parlare del futuro della mobilità. Kapsch, tra i principali fornitori mondiali di sistemi intelligenti per la gestione del traffico, ha ospitato una serie di presentazioni e dibattiti, dove si è parlato di come le più recenti e innovative tecnologie possano contribuire a gestire il traffico in modo più intelligente, sicuro e sostenibile dal punto di vista ambientale.
Il futuro sta in un networking intelligente di applicazioni - tradizionalmente separate - per il pedaggiamento elettronico, il controllo e il monitoraggio del traffico al fine di aiutare i guidatori a raggiungere le loro destinazioni più velocemente e in modo più sicuro riducendo l’impatto ambientale e attraverso un miglior uso dell’attuale capacità dell’infrastruttura stradale.
Si è discusso inoltre di come queste nuove tecnologie possano offrire ai gestori delle infrastrutture l’opportunità di creare nuovi servizi commerciali. Misurazione automatica del peso al passaggio dei camion, supporto grafico nella gestione degli incidenti nei tunnel e possibilità di avere informazioni precise sulla disponibilità di parcheggio nel luogo di arrivo. Visioni del futuro che sono già realtà.
Al 19esimo Congresso Mondiale ITS, Kapsch ha presentato molte di queste applicazioni che sono già sul mercato o pronte per essere commercializzate. Kapsch Weigh-in-Motion, per esempio, è già stato impiegato in tre stazioni in Svizzera e, da soli pochi giorni, in Repubblica Ceca. Il software di visualizzazione AlVis by Kapsch è stato sperimentato con successo in un test durato due mesi a Monaco di Baviera e sarà presto utilizzato per assicurare una corretta gestione degli incidenti e dei comportamenti a rischio - come veicoli in senso contrario di marcia - nel tunnel di Semmering in Austria.
Un’ulteriore opportunità di migliorare la sicurezza e la gestione del traffico viene dai cosiddetti “sistemi cooperativi” che permettono ai veicoli di comunicare tra di loro (Vehicle2Vehicle) o direttamente con l’infrastruttura (Vehicle2Infrastructure).
A una prova di simulazione Kapsch, i partecipanti al congresso hanno avuto la possibilità di sperimentare di persona come in futuro questi sistemi forniranno informazioni in tempo reale sulle connessioni aeree e sulla disponibilità dei parcheggi in modo da garantire ai guidatori una mobilità intelligente.
Alla fiera, Kapsch ha presentato inoltre NEXT, un nuovo dispositivo di bordo sensibilmente più piccolo rispetto ai modelli presenti sul mercato e caratterizzato da un consumo energetico più efficiente. La valutazione dell’impatto ambientale ha giocato un ruolo fondamentale anche nel definire la fase di produzione.
Le emissioni di CO2 derivanti dalla produzione dei materiali, dall’assemblaggio e dal packaging sono infatti minori del 50% rispetto ai prodotti tradizionali. Non volendo dimenticare infine l’aspetto estetico, la parte anteriore del nuovo dispositivo NEXT potrà essere personalizzata secondo le esigenze del cliente.

Cosa ne pensi di questa notizia?