Efficienza energetica: incentivi di Enel Distribuzione sino al 30 novembre

Possono chiedere gli incentivi Enel famiglie e condomini, ma anche associazioni non profit, professionisti, ditte individuali e aziende, residenti in Italia.

Pubblicata il: 06/11/2012 16:27

Redazione ImpresaGreen

Ancora poco più di un mese per accedere agli incentivi di Enel Distribuzione per gli interventi intelligenti.
Enel Distribuzione propone infatti un nuovo modo per tagliare la bolletta del gas. Installando tecnologie efficienti, come una nuova caldaia o pannelli solari per l’acqua calda, o soluzioni per isolare l’edificio, si può usufruire degli "incentivi di Enel Distribuzione", oltre alle detrazioni del 55% per l’efficienza energetica e a quelle del 50% per le ristrutturazioni edilizie.
Le soluzioni possono essere cumulate alle detrazioni e, a differenza di queste ultime, che scalano l’incentivo dalle tasse in 10 anni - gli incentivi Enel sono disponibili in un’unica soluzione e subito. Ad esempio per un impianto solare termico da 2.800 euro, oltre che della detrazione del 55%, pari a 1.540 euro in 10 rate annuali scalate dall’Irpef, grazie all'incentivo si può beneficiare di un contributo di 633 euro in un’unica rata.
Per richiedere gli incentivi Enel c’è tempo fino al 30 novembre 2012.
Gli aiuti di Enel Distribuzione non si limitano ai soli clienti, ma rientrano in un generale impegno di Enel in tema di risparmio energetico.
Tutti gli interventi realizzati dagli italiani nelle proprie abitazioni, verranno raccolti e rendicontati da Enel all’Autorità per l’energia, Enel poi verserà i contributi direttamente in conto corrente ai cittadini che altrimenti non potrebbero tradurre i propri risparmi energetici in Tee, titoli di efficienza energetica.
Possono chiedere gli incentivi Enel famiglie e condomini, ma anche associazioni non profit, professionisti, ditte individuali e aziende, residenti in Italia.
Il termine ultimo per richiedere l’incentivo Enel, salvo possibili rinnovi per il 2013, come detto, è il prossimo 30 novembre, mentre la data di fine lavori deve cadere entro 120 giorni da quella di presentazione della domanda, tuttavia Enel finanzia anche lavori già effettuati se conclusi entro 120 giorni dalla domanda.
Per quanto riguarda l’importo degli incentivi, il corrispettivo erogabile verrà calcolato on line, a seconda del risparmio energetico ottenuto ed erogato in unica soluzione, nel conto corrente bancario o postale del richiedente. Ad esempio, il contributo per la sostituzione della vecchia caldaia con una più efficiente andrà - a seconda delle prestazioni della nuova caldaia - da circa 10 euro a 80,90 per unità abitativa; per il solare termico invece si arriva a quasi 160 euro per metro quadrato, una cifra interessante se si considera che il costo totale di un impianto si aggira sui 700-900 euro al metro quadro.
Per tutte le informazioni sugli incentivi di Enel Distribuzione basta visitare il sito http://www.enel.it/it-IT/reti/enel_distribuzione.

Cosa ne pensi di questa notizia?