Approda a Genova il tour Fai Spazio di Ecolight per la gestione sostenibile dei rifiuti professionali

Dal 20 al 29 marzo alla fiera campionaria Primavera il pensiero va all’ambiente. Il consorzio che opera nella gestione dei RAEE presenta nel capoluogo ligure il servizio dedicato ai rifiuti aziendali.

Pubblicata il: 19/03/2015 10:23

Redazione ImpresaGreen

Approda a Genova, in Liguria, il tour di Fai Spazio, il servizio del consorzio Ecolight per la gestione sostenibile dei rifiuti professionali. Dal 20 al 29 marzo Ecolight sarà a Primavera, la fiera campionaria allestita negli spazi della Fiera di Genova. Ecolight presenta Fai Spazio, il servizio dedicato alle imprese; un servizio pensato per rispondere alle esigenze delle aziende nella gestione dei loro rifiuti. 
Ecolight - che è uno dei principali consorzi nazionali per la gestione dei rifiuti elettronici e delle pile e accumulatori - si pone come soluzione dei problemi che derivano dalla gestione dei rifiuti delle imprese.Con più di 500 espositori Primavera è uno degli eventi più grandi ed attesi eventi della regione ligure con aree dedicate allo shopping, alla casa e ai motori. Arrivata alla sua 46esima edizione, negli ultimi anni ha avuto una media di oltre 250mila visitatori. "Davanti ad una platea così significativa, è importante ribadire la necessità di una corretta gestione dei rifiuti. In particolare i rifiuti che vengono prodotti dalle imprese", sottolinea Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight. 
"La normativa complessa e sempre in evoluzione richiede tempo e specifiche competenze per essere compresa e applicata. Accanto a questo, esistono le questioni più prettamente burocratiche - come la compilazione dei formulari - ed amministrative - il decespitamento dei beni a bilancio - che rendono ancora più articolata la gestione del rifiuto per un’azienda. «La norma è però chiara in merito: l’azienda è responsabile del rifiuto che produce. È responsabile della sua gestione, del suo trattamento e smaltimento. È responsabile anche della scelta del partner cui affidare tutto questo", continua il direttore generale di Ecolight. "Troppo spesso però i rifiuti professionali, ovvero quelli prodotti da attività economiche, seguono percorsi non corretti mettendo a rischio sia l’ambiente, sia la stessa impresa".
L’obiettivo del consorzio non è solamente non sottovalutare il problema dei rifiuti, ma anche potenziare i sistemi di raccolta al fine di garantire una corretta gestione sia sotto il profilo operativo, sia documentale.Il servizio Fai Spazio che Ecolight ha attivato (www.faispazioecolight.it) garantisce una corretta gestione del rifiuto professionale e una perfetta tracciabilità dello stesso.
"Siamo in grado di indicare dove è stato portato il rifiuto e cosa ne è stato fatto: quanta parte è stata inviata a smaltimento e quanta invece è stata sottoposta ad un trattamento per il suo recupero». Non certo ultimo, «assicuriamo tutte le procedure necessarie per adempiere correttamente alle prescrizioni fiscali", conclude Dezio. Il tour Fai Spazio di Ecolight toccherà nei prossimi mesi anche il Trentino, la Lombardia e l’Emilia Romagna.

Cosa ne pensi di questa notizia?