Emerson permetterà all'Università di Cambridge di controllare diversi data center in remoto

L'Università di Cambridge implementa le soluzioni dinamiche per data center di Emerson per aumentare l'efficienza, abbassare i costi e ridurre le emissioni di CO2.

Pubblicata il: 28/04/2015 11:25

Redazione ImpresaGreen

Emerson Network Power è stata scelta dall'Università di Cambridge, uno degli atenei più grandi e prestigiosi del Regno Unito, per collaborare alla realizzazione dell'efficienza operativa.
Tenendo conto della frammentazione del sistema del campus, l'Università si avvale di oltre 200 sale server gestite in modo indipendente in 120 dipartimenti, per far fronte alla mole di dati relativai a staff e studenti. Tale situazione è stata causa di un utilizzo inefficiente dell'energia. Considerata la presenza di notevoli quantità di dati, tra cui materiale di ricerca riservato, registri interni e informazioni finanziarie, le funzioni avanzate di data storage diventano un fattore critico.
I team di ricerca dell'Università hanno inoltre un crescente bisogno di capacità di elaborazione ad alte prestazioni, che richiede enormi quantità di potenza di calcolo ad alta velocità. Per affrontare queste sfide, l'Università di Cambridge ha deciso di razionalizzare le sale server creando un hub centralizzato di storage dei dati per migliorare l'efficienza del servizio e far fronte a elevati consumi energetici. Inoltre, era necessario avere una buona visione dei processi infrastrutturali e IT per poter gestire tutto come un insieme unico.
Dopo aver valutato numerose opzioni, l'Università ha scelto le soluzioni di Emerson Network Power, tra cui l'UPS modulare ad alta potenza Trinergy abbinato a un contratto di assistenza Premier Warranty e i servizi LIFE di monitoraggio preventivo e diagnostica a distanza.
La scelta è caduta anche sui rack e sulle rack PDU MPH2 per la distribuzione dell'alimentazione oltre alla piattaforma Trellis, la soluzione Emerson di punta per la gestione dell'infrastruttura del data center (DCIM).
Con l'implementazione della piattaforma Trellis, l'Università di Cambridge potrà avere una visione in tempo reale sulla gestione termica, l'alimentazione e le apparecchiature IT grazie alla quale gestire in modo ottimale la capacità e migliorare l'efficienza. Il nuovo hub del data center è suddiviso in tre sale separate in grado di ospitare circa 300 rack, supportati da generatori e UPS ridondanti.

Cosa ne pensi di questa notizia?