Enel entra in Zambia con l’aggiudicazione di 34 mw fotovoltaici

Enel si è aggiudicata il diritto di sviluppare, finanziare, costruire e gestire l’impianto fotovoltaico solare da 34 MW[1] di Mosi-oa-Tunya in Zambia che dovrebbe generare circa 70 GWh l’anno.

Pubblicata il: 20/06/2016 10:53

Redazione ImpresaGreen

Enel, attraverso la divisione per le rinnovabili Enel Green Power (EGP), si è aggiudicata il diritto di sviluppare, finanziare, costruire e gestire il progetto per la realizzazione di un impianto solare fotovoltaico da 34 MW1 in Zambia, a seguito della prima gara del Programma per lo sviluppo del solare Scaling Solar promossa dalla società per lo sviluppo industriale dello Zambia Industrial Development Corporation Limited (IDC).
Mosi-oa-Tunya si trova nella Lusaka South Multi-Facility Economic Zone, nel sud dello Zambia e segna l’ingresso di Enel nel mercato delle rinnovabili del Paese.
“Il nostro successo in questa gara rappresenta una pietra miliare per EGP che evidenzia la consistenza di una espansione graduale e pianificata in determinate zone del continente africano dove il Gruppo è in grado di giocare un ruolo chiave per garantire soluzioni energetiche smart, efficienti e sostenibili – afferma Francesco Venturini, responsabile di Enel Green Power, la Divisione Globale Energie Rinnovabili di Enel. “Il nostro ingresso in Zambia, un Paese che offre possibilità di investimento molto attraenti, è un altro passo importante e siamo fieri di contribuire al programma per lo sviluppo del solare Scaling Solar, uno dei migliori progetti di espansione delle rinnovabili in Africa”.
Per la realizzazione dell’impianto Enel investirà circa 40 milioni di dollari statunitensi, come previsto dai programmi di investimento dell’ultimo Piano strategico. Il progetto potrà fare affidamento sull’accordo di fornitura (PPA) di 25 anni che prevede la vendita di tutta l’energia prodotta dall’impianto all’utility statale ZESCO. Il progetto, di proprietà della società veicolo appositamente creata (SPV) in cui IDC avrà una quota di minoranza del 20%, come previsto dal regolamento di gara, dovrebbe entrare in esercizio nel secondo trimestre del 2017 e genererà circa 70 GWh l’anno.

Cosa ne pensi di questa notizia?