ERP Italia: raccolte e trattate 26.759 tonnellate di RAEE (+7% vs. 2014)

Le regioni italiane che hanno maggiormente contribuito al raggiungimento di questo risultato sono Lombardia, Emilia Romagna e Toscana.

Pubblicata il: 08/07/2016 12:04

Redazione ImpresaGreen

L'Annual Report 2015 di ERP Italia  conferma le proiezioni positive di chiusura d'anno. Nel 2015, sono state raccolte e trattate 26.759 tonnellate di RAEE (+7% vs. 2014). 
In evidenza nella composizione dei RAEE trattati la crescita del +19% nella raccolta del raggruppamento R2 (lavatrici, lavastoviglie, forni a microonde ecc.) e del +27% nel raggruppamento R4 (piccoli elettrodomestici, informatica ed elettronica consumer, giocattoli elettrici ed elettronici).
Le regioni italiane che hanno maggiormente contribuito al raggiungimento di questo risultato sono LombardiaEmilia Romagna e Toscana
Scomponendo il complessivo del raccolto RAEE, si evidenzia come il 90,35% dei rifiuti è stato recuperato, il 2,00% è oggetto di valorizzazione e lo 0,44% è destinato al riutilizzo: ne consegue che solo il 7,04% viene smaltito in discarica. 
Le proiezioni positive di chiusura d'anno hanno trovato conferma anche nei dati relativi alla raccolta di pile e accumulatori portatili esausti (RPA) assommata a 1.308 tonnellate (valore che si attesta ad un +12,5% vs. 2014): un risultato che ribadisce una leadership ampiamente consolidata.
La provenienza di tali materiali è da correlare, prima di tutto, ai Centri di Raccolta e a quelli di stoccaggio. Importante è anche il contributo garantito dagli impianti e dei cosidetti "grandi utilizzatori"

Cosa ne pensi di questa notizia?