Ford Smart Mobility studia soluzioni innovative per la mobilità delle grandi città globali

Ford, in collaborazione con Motivate, ha aggiunto un’ulteriore soluzione per la mobilità di cittadini e turisti nelle aree della città e della baia di San Francisco grazie a Ford GoBike, il nuovo servizio di bike-sharing dell’Ovale Blu.

Pubblicata il: 16/09/2016 15:24

Redazione ImpresaGreen

Ford sta collaborando con le più importanti città del mondo per sviluppare soluzioni innovative ai problemi legati alla congestione del traffico e aiutare le persone affinché possano spostarsi più agevolmente, oggi e nel prossimo futuro. La prima città coinvolta nel progetto sarà San Francisco.
L'Ovale Blu ha annunciato un accordo per acquisire Chariot, società con sede a San Francisco, che si occupa di fornire un servizio navetta su base collettiva, e collaborando con Motivate, leader mondiale nei servizi di bike-sharing, per studiare soluzioni alternative di trasporto nei centri urbani.
Ford, inoltre, ha creato City Solutions, un team dedicato allo sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità nelle città più importanti del mondo.
Oggi la metà della popolazione globale vive nelle città. Entro il 2030 questa quota salirà al 60%. Le sfide legate alla mobilità sono direttamente proporzionali a tali percentuali, maggiore sarà il numero di abitanti delle città, maggiori saranno le difficoltà legate a questi temi. Ford si impegna per divenire parte della soluzione a questi problemi.
L’acquisizione di Chariot da parte dell’Ovale Blu sarà la pietra angolare su cui costruire una nuova area di attività relativa al servizio globale di shuttle. Il servizio di navetta dovrebbe essere esteso oltre San Francisco in almeno 5 altri mercati nei prossimi 18 mesi. Lanciata nel 2014, Chariot gestisce all’incirca 100 Ford Transit, utilizzati come shuttle lungo 28 itinerari nelle aree della città e della baia di San Francisco. Oggi i percorsi di Chariot sono sviluppati su richiesta a livello collettivo. In futuro opereranno in modo dinamico, utilizzando algoritmi per analizzare i dati e mappare percorsi efficaci per servire al meglio e in tempo reale, le esigenze di mobilità delle comunità.
Le navette Chariot si inseriscono nelle opzioni per il trasporto di massa per colmare il divario tra taxi e autobus, fornendo un’opzione di trasporto su richiesta, da punto a punto, comoda, efficiente ed economica. Uno studio commissionato da Ford e condotto da KPMG ha mostrato che per ogni shuttle dinamico messo in servizio durante le ore di punta la congestione urbana potrebbe essere ridotta fino a 25 automobili.
Le biciclette sono un’altra modalità di trasporto molto diffusa per i pendolari, nella baia di San Francisco. Ford e Motivate, leader mondiale nel bike-sharing, stanno sviluppando accordi con le amministrazioni cittadine per aggiungere nuove stazioni e aumentare il numero di biciclette a 7.000 entro la fine del 2018. Quando verrà lanciato, il prossimo anno, Ford GoBike sarà accessibile dagli utenti attraverso la piattaforma FordPass
Ford prevede di sviluppare tecnologie per utilizzare i dati raccolti dalle bike e costruire una rete di mobilità interconnessa. Queste potrebbero includere dati in tempo reale, come le condizioni meteo, i modelli di utilizzo e la disponibilità di biciclette, al fine di ottimizzare gli spostamenti.
L’Ovale Blu ha inoltre creato City Solutions, un team all’interno di Ford Smart Mobility dedicato allo sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità nelle città più importanti del mondo. John Kwant è stato designato come Vice President di Ford City Solutions, a seguito dell’esperienza maturata lavorando con diverse metropoli globali nel corso della sua carriera all’interno del team Government Affairs e Global Strategy di Ford.
Il team affronterà lo specifico ecosistema del trasporto di ogni città nella sua evoluzione nel tempo, e svilupperà soluzioni per migliorare la mobilità adatte alle specificità locali. Ford City Solutions lavorerà a stretto contatto con le realtà amministrative locali, proponendo soluzioni innovative e su misura per la comunità. In diverse città globali le discussioni sono già in corso.

Cosa ne pensi di questa notizia?