ABB presenta la microrete "plug and play" per incrementare l'utilizzo delle energie rionnovabili

ABB ha giocato un ruolo da pioniere nella tecnologia delle microreti, con oltre 30 installazioni in tutto il mondo, gestite a livello commerciale per una vasta gamma di applicazioni come le comunità remote, le reti elettriche su isole, il supporto di rete e i campus di ricerca e industriali.

Pubblicata il: 12/10/2016 11:37

Redazione ImpresaGreen

ABB ha presentato una soluzione modulare per microreti “plug and play” che consente di affrontare la crescente domanda di energia per i mercati in via di sviluppo attraverso tecnologie flessibili per l'integrazione della generazione distribuita. Questa soluzione vantaggiosa e containerizzata, ideale sia in paesi sviluppati che in quelli emergenti, consentirà di massimizzare l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili, riducendo al contempo la dipendenza da combustibili fossili utilizzati dai generatori tradizionali.
La tecnologia innovativa di ABB PowerStore Battery, con il sistema di controllo dedicato Microgrid Plus e il servizio cloud di monitoraggio remoto, non solo fornisce accesso all’energia elettrica alle aree più remote, ma anche una fornitura di energia sicura e continua alle comunità e alle industrie durante le interruzioni pianificate di energia o i blackout improvvisi della rete principale.
Tutti i componenti necessari al funzionamento della microrete – il convertitore ABB, il sistema di controllo dedicato Microgrid Plus e il sistema di accumulo di energia – sono stati integrati in un container per una consegna e installazione più rapide, semplici e sicure. Il cliente può decidere di configurare la microrete per integrare energia solare, eolica o della generazione diesel, in funzione dell’applicazione e delle condizioni locali.
La microrete modulare di ABB è compatta e viene fornita in quattro varianti che spaziano da 50 kW fino a 4.600 kW per soddisfare le diverse necessità dei clienti. Le funzionalità integrate nel prodottoprevedonoil funzionamento sia connesso alla rete sia in isola, con transizione senza soluzione di continuità da una modalità di funzionamento all'altra. La soluzione è alloggiata in un container ed è stata progettata per agevolarne il trasporto e accelerarne l’installazione e il commissioning una volta in loco. Il servizio di monitoraggio remoto basato su cloud semplifica gli interventi di manutenzione, un ulteriore esempio della posizione pionieristica di ABB all’interno della Quarta Rivoluzione Energetica e Industriale.
“La nostra microrete modulare standardizzata consentirà l’accesso a una fornitura di energia affidabile per applicazioni rurali e urbane grazie alla soluzione plug and play”, ha commentato Claudio Facchin, Presidente della divisione Power Grids di ABB. “Questa soluzione esemplifica l’impegno di ABB nell’innovazione e nella riduzione dell’impatto ambientale, aumentando l’integrazione delle fonti rinnovabili e riducendo al contempo la dipendenza da combustibili fossili, elementi chiave della strategia Next Level di ABB.” 

Cosa ne pensi di questa notizia?