La mobilità elettrica secondo ABB a Smart Mobility World 2016

All’appuntamento in programma a Lainate il 17-18 ottobre ABB presenta le proprie soluzioni per la mobilità elettrica.

Pubblicata il: 18/10/2016 14:41

Redazione ImpresaGreen

A Smart Mobility World 2016, l’evento dedicato alla mobilità che si terrà il 17 e 18 ottobre presso il Centro di Guida Sicura ACI-SARA di Lainate, ABB presenterà la propria offerta di tecnologie, infrastrutture e servizi a valore aggiunto per la mobilità del futuro.
È opinione diffusa e consolidata fra gli esperti e i protagonisti dell’industria automobilistica che il settore subirà più cambiamenti nei prossimi cinque anni di quanti ne abbia vissuti negli ultimi 50, soprattutto come conseguenza dell’avvento di nuovi soggetti tecnologici che stanno convergendo verso il mondo della mobilità elettrica. Tra questi, ABB leader globale nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, è tra i primi player presente sul mercato con la propria offerta di soluzioni per la mobilità elettrica.
A Smart Mobility World sarà visibile una stazione di ricarica standard in corrente alternata e la stazione di ricarica multistandard Terra53 JCG, in grado di ricaricare tutti i veicoli in commercio in 15 -20 minuti, adatta ad applicazioni in stazioni di servizio autostradali, aree di sosta urbane, parcheggi e centri commerciali.
Nell’ambito delle conferenze, ABB parteciperà il primo giorno nell’Area Tematica “Green Mobility” con una presentazione di Gianluca Donato, Business Development Manager, Sales Fast Charging Electric Vehicles Infrastructure, sull’importanza dei corridoi autostradali per la mobilità elettrica.
“ABB è impegnata nella realizzazione del primo corridoio autostradale in Italia lungo l’Autostrada dei Fiori,” anticipa Donato. “Si tratta di un primo passo fondamentale per far comprendere anche in Italia quanto sia importante dotare le direttrici principali del trasporto di stazioni di ricarica veloci in grado di dare la possibilità di muoversi tra una città e l’altra anche a lungo raggio con veicoli dotati di solo motore elettrico.”
Il progetto presentato da ABB rientra nell’ambito TEN-T (Trans-European Networks – Transport) ed è quindi volto anche a permettere l’integrazione delle reti di ricarica europee e permettere la libera circolazione dei mezzi elettrici da e per la Francia verso il Nord Europa. Nella seconda giornata di conferenze ABB parteciperà all’Area Tematica Smart2.0 per illustrare l’evoluzione delle infrastrutture di ricarica veloce.
“Le infrastrutture di ricarica veloce e ultraveloce lungo i corridoi autostradali rappresentano oggi una risposta concreta all’abbattimento dei tempi di attesa,” spiega Donato. “Grazie a queste infrastrutture, coloro che intendono muoversi utilizzando le vetture elettriche potranno farlo con la stessa libertà delle auto con motore termico, coprendo lunghe distanze senza ansia da ricarica e contribuendo al contempo in modo significativo alla riduzione dell’inquinamento atmosferico.”

Cosa ne pensi di questa notizia?