Sorgerà a Milano Segrate la prima vera Smart City italiana

Il Consiglio Comunale di Segrate (Milano) ha definitivamente approvato il progetto che darà vita a al primo Smart District realizzato in Italia.

Pubblicata il: 21/02/2017 14:34

Redazione ImpresaGreen

Milano4You è realtà. Ieri sera il Consiglio Comunale di Segrate ha approvato in via definitiva il Piano Integrato di Intervento (PII) della prima Smart City integrale, cioè costruita da zero in Italia, presentata dalla società di project management R.E.D. srl guidata da Angelo Turi.
Dopo il procedimento di adozione ottenuto a fine ottobre scorso, il Consiglio Comunale ha compiuto l'ultimo fondamentale passo in avanti verso il buon esito del progetto che riqualificherà l'area segratese. La successiva stipula della convenzione urbanistica sarà formalizzata entro l'estate 2017, con il successivo inizio lavori stimato per il mese di ottobre 2017.
Per favorire lo stato di avanzamento dell'iter di approvazione, nelle settimane precedenti erano stati raggiunti due importanti traguardi da parte del gestore: l'accordo all'unanimità con i condomini della Boffalora per un cospicuo risarcimento danni, oltre a una serie di spese e opere ulteriori per gli annosi problemi legati alle gestioni precedenti, e la produzione della documentazione e verifiche necessarie in ambito idrogeologico richieste da Città Metropolitana.
"Siamo molto soddisfatti, finalmente, di questo importante traguardo raggiunto – commenta Angelo Turi, Amministratore di R.E.D. srl. Da oltre tre anni lavoriamo a un progetto visionario e unico nel suo genere, tra le tante difficoltà in cui ci siamo imbattuti e ad un iniziale scetticismo generale. Abbiamo sempre dialogato con tutti in modo trasparente e risposto alle centinaia di domande dei cittadini. Ringrazio il Comune di Segrate e il Sindaco Paolo Micheli per aver accolto la nostra proposta, i nostri partner internazionali e tutta la comunità: dove oggi c'è un terreno incolto, nascerà un distretto digitale a cui guarderanno in molti. Ora che l'iter è concluso, R.E.D. procederà con i passi che restano da compiere per rinnovare l'impianto del fondo Aster e facendo fronte agli impegni presi con i condomini più disagiati".
Attenta più ai servizi ai cittadini che all'immobile in senso stretto e interessata più alla qualità del vivere che alla qualità del solo abitare, Milano4You unisce le migliori innovazioni tecnologiche legate al vivere sostenibile, alla mobilità e all'ambiente, a soluzioni energetiche, digitali e architettoniche all'avanguardia. Il progetto ospiterà circa 90 mila MQ di superficie edificata (residenziale privato, ville e social housing, aree commerciali, una residenza anziani e un centro culturale), oltre ad un ampio parco di 80 mila MQ. L'intera area occupa una superficie di 300 mila MQ.
Il progetto tecnico è affidato allo Studio Sagnelli Associati.
Milano4You, da quando R.E.D. è alla regia, ha saputo avvicinare l'interesse di multinazionali di livello globale che hanno deciso di essere parte attiva del progetto: Samsung, IBM, British Telecom e il Politecnico di Milano sono solo alcuni dei partner della Smart City che contribuiranno, con le proprie competenze, conoscenze e infrastrutture tecnologiche, alla realizzazione della prima vera città intelligente d'Italia.  

Cosa ne pensi di questa notizia?