Torino: Salone CSR, un'impresa su due investe in sostenibilità

Il 50% delle piccole imprese piemontesi investe in sostenibilità e un altro 48% prevede di farlo in futuro.

Pubblicata il: 01/03/2017 10:14

Redazione BitCity

Approda a Torino Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale, il più importante evento in Italia sulla Corporate Social Responsibility.
Nel capoluogo piemontese, presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi, si è tenuta oggi la seconda tappa del Salone, che fra febbraio e maggio compie quest’anno un vero e proprio viaggio attraverso l’Italia della Responsabilità Sociale d’Impresa, alla scoperta delle molte storie che raccontano come un approccio sostenibile ha modificato il modo di “fare impresa”. L’edizione nazionale sarà a Milano, in Università Bocconi, il 3 e 4 ottobre 2017.
Alstom, CSS-EBLA, Fiat Chrysler Automobiles, Leroy Merlin, Intesa Sanpaolo, Iren, Nova Coop, Orti Alti, Reale Group, Politecnico di Torino: queste le organizzazioni che hanno presentato oggi le loro esperienze di CSR.
“Sono già 50 le organizzazioni che hanno aderito a “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale” 2017 e questo ci fa capire come l’impegno per la sostenibilità sia ritenuto strategico per molte imprese e come sia cresciuta la consapevolezza che comunicare le esperienze positive serva a far crescere la cultura della sostenibilità – commenta Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del SaloneLa bellezza del fare bene e di condividerlo è il senso del tema scelto per l’edizione di quest’anno, L’arte della sostenibilità, al quale si affianca un focus specifico sugli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.
Nell’ambito del progetto CSRPiemonte, Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte hanno condotto a fine 2016 un monitoraggio delle imprese responsabili della regione. La risposta delle 2646 aziende piemontesi è notevole e testimonia un’attenzione rinnovata verso un modo diverso, per alcuni nuovo, di fare impresa in un’ottica non solo di business, ma di sostenibilità economica, ambientale e sociale.
L’indagine ha coinvolto esclusivamente le imprese con più di 5 addetti e la quasi totalità delle aziende partecipanti è di piccola dimensione (l’86,5% ha meno di 50 addetti), mentre solo un’impresa su 10 è media e il 3,1% è grande. Un’impresa su 2 ha investito o investe in azioni di CSR e il 48,8% ha in previsione di farlo in futuro. Le realtà che si sono già occupate di CSR o che investiranno nel prossimo biennio in attività di responsabilità sociale d’impresa hanno deciso di farlo principalmente per migliorare il clima interno, incrementare la produttività dei lavoratori e migliorare l’immagine aziendale.
Il 77% delle aziende che negli anni hanno sviluppato azioni di CSR si dichiara molto o abbastanza soddisfatto dei risultati raggiunti: questo dimostra che un approccio sostenibile paga nel tempo, soprattutto in tema di welfare aziendale e di attenzione al benessere dei lavoratori.
Con la tappa torinese del Salone della CSR e dell’innovazione sociale si inaugura inoltre una nuova iniziativa promossa da Unioncamere nazionale, membro del Gruppo promotore del Salone: un sondaggio sulla CSR destinato alle imprese ma anche a tutte le persone interessate alla sostenibilità, che si snoderà attraverso gli appuntamenti di Torino, Bari, Firenze, Verona, Bologna, Genova e Roma. I risultati del sondaggio verranno condivisi e commentati in ogni tappa della manifestazione e presentati ad ottobre all’edizione nazionale.

Cosa ne pensi di questa notizia?