Edison entra nel settore del teleriscaldamento in Piemonte con Comat Energia

Edison, attraverso la propria Divisione Energy Services Market, è un operatore chiave nel mercato dei servizi energetici e ambientali che gestisce e coordina le attività di Edison e delle società del gruppo EDF in Italia attive in questi segmenti.

Pubblicata il: 01/03/2017 17:02

Redazione ImpresaGreen

Edison entra nel settore del teleriscaldamento urbano a biomassa acquisendo la maggioranza (una quota pari al 51%) di Comat Energia, la società del Gruppo Comat attiva in oltre 50 comunità montane in Piemonte. L’operazione si inserisce nella strategia di sviluppo nel settore dei servizi energetici e ambientali di Edison che punta a diventare leader di mercato in Italia anche in questo segmento, offrendo servizi integrati a tutti i comparti: dall’industria, al terziario e alla pubblica amministrazione.
Sono lieto di annunciare la firma di questa importante acquisizione che rappresenta l’inizio di una serie di collaborazioni strategiche per Edison – dichiara Paolo Quaini Direttore della Divisione Energy Services Market di Edison –. Grazie a partnership come queste, Edison mette il cliente e il territorio al cuore della propria attività. Ascoltiamo i loro bisogni, li supportiamo in un percorso di competitività e sostenibilità. Insieme a loro progettiamo e costruiamo soluzioni per il futuro.
“Siamo molto soddisfatti della collaborazione con Edison – dice Vittorio Micelli, fondatore di Comatora siamo certi di poter sviluppare un settore che ha grandi potenzialità in Italia e stiamo già discutendo di nuove aree di collaborazione societaria, in particolare nei servizi energetici per i condomini”.
Comat Energia è attiva nel settore del riscaldamento e teleriscaldamento a biomassa legnosa attraverso più di 100 centrali termiche (impianti per la produzione di calore) e contribuisce così al raggiungimento degli obiettivi previsti nel Piano Energetico Territoriale per l’aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili e per l’efficientamento energetico di edifici privati e pubblici.

Cosa ne pensi di questa notizia?