Energia, Confcommercio: +1,8% bolletta elettrica per imprese terziario

Gas in lieve calo per fattori stagionali (-1,8%), ma sull'elettricità pesa ancora il rialzo dei prezzi all'ingrosso dei primi mesi dell'anno.

Pubblicata il: 04/05/2017 14:57

Redazione ImpresaGreen

L'Indice Costo Energia Terziario – Elettricità (ICET-E), che misura l'andamento della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta in regime di maggior tutela dai profili tipo di imprese del settore dei servizi, segna per il secondo trimestre 2017 un aumento dell'1,8% rispetto al trimestre precedente. L'aumento è dipeso da un aggiornamento al rialzo da parte dell'Autorità delle componenti relative alla materia prima e al dispacciamento.
L'incremento è stato fortemente attenuato da due fattori: da un lato il calo dei corrispettivi relativi agli oneri di sistema, dall'altro il nuovo sistema di calcolo dei prezzi che, basandosi dal 1° gennaio 2017 su previsioni ex-ante, può generare andamenti di segno opposto.
Il confronto dei due indici riportati evidenzia un disallineamento tra le previsioni dell'Autorità per lo stesso periodo (indice ICET-E in calo) e l'andamento del mercato all'ingrosso (indice PUN terziario in rialzo).
Per quanto riguarda le spese relative all'acquisto di gas, nel secondo trimestre 2017 l'Indice ICET-G, che misura l'andamento medio della spesa per la fornitura di gas naturale sostenuta dalle imprese del settore dei servizi, registra, in considerazione del calo della domanda per ragioni stagionali, una riduzione pari all'1,84% rispetto al trimestre precedente. Nel dettaglio, il prezzo della materia prima preso a riferimento (Indice QE-Pfor) ha registrato una lieve contrazione mentre il costo del trasporto (QT) ha subito una diminuzione rilevante anche grazie all'azzeramento della componente CRVOS.

Cosa ne pensi di questa notizia?