Mars: 1 miliardo di dollari nella sostenibilità

Il Ceo Grant Reid, parlando a ridosso dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e alla settimana sul clima, ritiene che il motore del business globale – la sua filiera – sia guasto, e richiede una collaborazione intersettoriale orientata a una radicale trasformazione per risolvere il problema.

Pubblicata il: 07/09/2017 15:05

Redazione ImpresaGreen.it

Il CEO di Mars, Grant F. Reid, ha dichiarato oggi che il mondo delle imprese deve mettersi alla guida di un cambiamento di paradigma allo scopo di affrontare le minacce più incombenti per il pianeta e la sua popolazione. Parlando a ridosso dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e alla Settimana sul Clima che si terrà a New York in questo mese, Reid ha affermato che la responsabilità dell'industria non è mai stata così decisiva: "Se vogliamo raggiungere gli obiettivi concordati a Parigi e gli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite, deve essere compiuto un enorme passo in avanti. Nonostante molte aziende abbiano lavorato all'obiettivo di una maggiore sostenibilità, il livello attuale di progresso non è sufficiente". 
"Mars è attiva sul mercato da quattro generazioni e intende continuare ad esserlo anche nelle prossime quattro. L'unico modo in cui questo può accadere è operare in modo diverso per garantire che il pianeta sia in buona salute e che tutte le persone nelle nostre filiere estese di approvvigionamento abbiano la possibilità di aumentare il proprio livello di benessere. Dobbiamo lavorare insieme, perché il motore del business globale – la sua filiera di approvvigionamento – è guasto, e richiede una collaborazione intersettoriale orientata a una radicale trasformazione affinché il problema trovi una soluzione". 
Reid ha osservato che quando è stato affrontato il tema delle emissioni di gas a effetto serra per esempio, molte aziende, tra cui Mars, hanno compiuto discreti miglioramenti per quanto riguarda l'impatto diretto delle proprie attività, senza fare però sufficienti progressi nelle loro più ampie filiere di approvvigionamento. Ha aggiunto che gli sforzi per affrontare la povertà e i diritti umani lungo la filiera globale sono stati guidati da buone intenzioni, ma non hanno ancora dato risultati soddisfacenti.  
"Dati e connettività ci stanno aiutando a conoscere in maniera sempre più approfondita il nostro impatto. Oggi la scienza del clima parla chiaramente e siamo più consapevoli che in passato delle sfide ambientali e sociali che la nostra filiera di approvvigionamento deve affrontare. Con questa consapevolezza, è chiaro che la portata dell’intervento deve essere molto più coraggiosa: è ora il momento che le imprese rivalutino il loro ruolo e la loro responsabilità di fronte all’evidenza dei fatti". Come parte della sua risposta a queste sfide, Mars ha annunciato oggi l’iniziativa "Sustainable in a Generation Plan”. Il piano prevede una serie di obiettivi e azioni di ampia portata basati su evidenze scientifiche nonchè la ferma volontà di condurne l’impatto lungo tutta la filiera estesa di approvvigionamento.
Per accelerarne i progressi, Mars investirà circa un miliardo di dollari nel suo Sustainable in a Generation Plan. Il piano si concentra su aree in cui Mars può avere un impatto per affrontare alcune delle più gravi problematiche globali, come definite dagli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Il Sustainable in a Generation Plan delinea tre obiettivi interconnessi: 
  • Preservare la salute del pianeta: con l’ambizione di ridurre l’impatto ambientale in linea con ciò che la scienza afferma essere necessario per mantenere il pianeta in salute. Verranno messe in atto azioni a favore del clima, sulla gestione responsabile dell’acqua e del territorio. Mars ha annunciato ad esempio l’obiettivo di riduzione del 67% entro il 2050 delle emissioni di gas serra attraverso la sua catena del valore, incrementando sensibilmente i precedenti obiettivi di riduzione dei gas serra nell’ambito delle sue attività.
  • Migliorare la vita delle persone: con l'ambizione di migliorare significativamente la vita lavorativa di un milione di persone nella sua catena di valore consentendo loro di far progredire le proprie condizioni di vita, e con un focus sull'incremento del reddito, sul rispetto dei diritti umani e sulla creazione di opportunità per le donne. Abbiamo lanciato ad esempio il Livelihoods Fund for Family Farming, il fondo di sussistenza per l’agricoltura familiare per promuovere la sostenibilità e la riduzione della povertà nella filiera estesa di approvvigionamento e il Farmer Income Lab, laboratorio per il reddito dei coltivatori, un "think-do tank" collaborativo focalizzato sulla generazione delle conoscenze mancanti ma necessarie per sradicare la povertà tra i piccoli produttori.
  • Alimentare il benessere: con l'ambizione di far progredire scienza, innovazione e marketing in modo tale da aiutare miliardi di persone e i loro animali a condurre una vita più sana e più felice. Questo progetto rappresenta lo sviluppo delle attuali iniziative nel campo della sicurezza alimentare, del rinnovamento di prodotti e ingredienti e del marketing responsabile.
Durante l'Assemblea Generale dell'ONU, Mars rivelerà i suoi piani per coinvolgere i consumatori su questo argomento attraverso uno dei più importanti marchi del mondo, M&M’s. La nuova campagna fa leva sull’enorme popolarità del marchio tra i consumatori per promuovere l’importanza dell'energia rinnovabile e sottolineare la necessità di intraprendere azioni per affrontare i cambiamenti climatici.  Mars utilizza energia eolica per coprire l’intero fabbisogno di elettricità per tutta la produzione di M&M’s negli Stati Uniti. L’energia rinnovabile svolge inoltre un ruolo importante all’interno dell’iniziativa di Mars “Sustainable in a Generation Plan” e i mercati chiave (USA e UK) la utilizzano già per il 100% delle loro attività, mentre altri mercati seguiranno nel 2018.

Cosa ne pensi di questa notizia?