Logo ImpresaGreen.it

BLS: l'Alto Adige azzera l'Irap e stanzia 22mln per la ricerca

La Provincia di Bolzano vara misure speciali per attrarre nuovi insediamenti di business. La ‘Green Region d’Italia’ offre le migliori condizioni per fare impresa.

Redazione ImpresaGreen

La Giunta provinciale dell'Alto Adige ha approvato una delle misure più attese: l’azzeramento dell’IRAP per i primi 5 anni – contro l'aliquota ordinaria a livello statale pari al 3,9% – a favore delle aziende che scelgono la provincia di Bolzano come sede di insediamento esviluppo del proprio business.
La decisione rientra nel pacchetto di misure per il rilancio dell'economia presentato dall'assessore Thomas Widmann per stimolare lo sviluppo, rafforzare la localizzazione economica e dare impulso all’occupazione: un elemento ulteriore di attrazione di capitali e investimenti che mira a stimolare nuove attività economiche in un territorio riconosciuto come all’avanguardia nel settore green ed estremamente attivo nell’insediamento di nuove start-up.
A ciò si affianca un’altra decisione chiave: l’approvazione del piano d’azione 2013-2015 per lo “sviluppo della ricerca tecnologica” che prevede lostanziamento di 22 milioni di euro destinati a coprire i costi di laboratori, attrezzature ma anche di ricercatori e personale che saranno impiegati nel Parco Tecnologico locale, attualmente in costruzione alle porte di Bolzano, che sarà dedicato alle aree: energia, tecnologie alpine e tecnologie agroalimentari.
Inoltre, con l’obiettivo di sostenere la crescita imprenditoriale, la Giunta provinciale ha varato la concessione di contributi biennali al canone di locazione di immobili.
In concreto, l'agevolazione a favore di nuove imprese– fondate in Alto Adige o insediatesi da fuori provincia – prevede uncontributo biennale per l'affitto dell'immobile, che non può superare i parametri massimi dell'equo canone. Il contributo arriva fino al 75% del canone il primo anno e, al 50% il secondo, a condizione che le aziende dimostrino la creazione di posti di lavoro, ovvero l'assunzione di almeno quattro dipendenti. E infine misure a favore dell’export attraverso nuovicontributi destinati all’internazionalizzazione e l’istituzione di un fondo di 5milioni di euro che può offrire garanzie per capitali sino a 50 milioni di euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 14/01/2013

Tag: