Logo ImpresaGreen.it

Favini rinnova il proprio impegno per la tutela dell’ambiente in Madagascar

Battezzato "Voiala", il progetto è un microcosmo di azioni comunitarie volte a ricreare e proteggere le risorse naturali pesantemente sfruttate.

Redazione ImpresaGeen

Favini rinnova anche nel 2013 il sostegno a favore del Madagascar, l’isola situata al largo delle coste africane. Favini sta lavorando per migliorare gli standard qualitativi di vita della comunità di Sahavondronina, attraverso l’insegnamento delle più innovative tecniche di coltivazione che permettono di rispettare l'ecosistema locale e che contestualmente, contribuiscono allo sviluppo di un’industria del turismo ecologico.
L'obiettivo principale del progetto, chiamato "Voiala", è quello di realizzare, attraverso l’esperienza del villaggio di Sahavondronina, un modello da seguire per le altre collettività, evidenziando i benefici che si possono ottenere dalla terra e dalle sue risorse adottando semplicemente un comportamento più consapevole e rispettoso.

madagascar-1.jpg
Gli abitanti di questo villaggio, situato sulla costa orientale del Madagascar, sono attualmente impegnati a proteggere 2.077 ettari di foresta vergine e a rimboscare la loro terra denudata da decenni di sfruttamento.
Per i primi tre anni, il progetto Voiala si è concentrato sulla tutela di 2.077 ettari di foresta vergine da un ulteriore distruzione e sfruttamento, dal bracconaggio, nonché sugli sforzi educativi correlati.
Allo stesso tempo, si sono create  infrastrutture per agevolare la  riforestazione. Infatti, tra dicembre e marzo, periodo che coincide con la stagione delle piogge, il progetto ha permesso la  semina di oltre 12.500 piantine donate da Favini, coinvolgendo 300 persone e 2 scuole e coprendo una superficie di 6 ettari. 
Il portale di Favini  include una sezione dedicata al Progetto Voiala (www.favini.com/madagascar/it/), che riporta una descrizione dettagliata del progetto e i relativi aggiornamenti sull’avanzamento dei lavori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 07/05/2013

Tag: