Logo ImpresaGreen.it

Lucart Group punta su fotovoltaico e trasporto su rotaia

Pubblicato il Rapporto Ambientale 2012 di Lucart Group. L'azienda evita di immettere nell’atmosfera 10.000 tCO2.

Redazione ImpresaGreen

Il Rapporto Ambientale 2012 di Lucart Group, pubblicato per l’ottavo anno, conferma l’impegno del Gruppo di rendere sempre più sostenibile la relazione fra impresa e ambiente. La mission ecologica dell’azienda viene enfatizzata anche dai recenti investimenti nella tecnologia fotovoltaica quali ad esempio l’impianto con una potenza pari a kwp 470, avviato a fine 2011 in uno stabile del Gruppo sito in provincia di Lucca. Nell’anno appena trascorso questo intervento, unitamente a tutte le altre azioni implementate, hanno permesso al Gruppo di evitare l’emissione di quasi 10.000 tCO2. Lucart ha anche puntato su trasporti più sostenibili: è stato incentivato il trasporto tramite rotaia, quadruplicando rispetto al 2011 il numero di vagoni utilizzati. Ciò ha evitato l’immissione in atmosfera di circa 360 tCO2.  
“Chiunque conosca la nostra storia può testimoniare che il nostro impegno per l’ambiente risale a ben prima che questo diventasse una moda” - afferma Massimo Pasquini, Amministratore Delegato di Lucart Group - “Nel corso degli anni abbiamo portato avanti il nostro impegno attraverso tutte le principali certificazioni ambientali di prodotto e di sistema. Ma ciò che veramente contraddistingue la nostra filosofia ecologica è la volontà dell’Azienda di tradurre l’esperienza, il know-how e le nostre competenze in prodotti veramente ecologici offrendo nello stesso tempo una qualità eccellente ai nostri consumatori e clienti. E’ importante sottolineare che i nostri interventi non riguardano solo le unità produttive, bensì tutta la filiera, a partire dalle materie prime per finire con la distribuzione, la nostra attenzione nei confronti dell’ambiente è a 360 gradi.”  
Il Rapporto Ambientale 2012, nelle versioni italiano e inglese, è disponibile nell’apposita sezione dell’home page aziendale: www.lucartgroup.com.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 26/08/2013

Tag: