Logo ImpresaGreen.it

Torino disegna la città smart coerente con gli Obiettivi Europei 2020

Il masterplan Smile ha un grande valore perché indica un percorso flessibile, pronto ad adattarsi ai mutamenti e teso ad offrire un insieme di idee e soluzioni perseguibili e misurabili nel tempo.

Redazione ImpresaGreen

La Città di Torino e la Fondazione Torino Smart City hanno presentato il Masterplan di Torino Smart City. 
Il masterplan denominato Smile (dall’acronimo di Smart Mobility, Inclusion, Life&Health, Energy) disegna un percorso per la trasformazione della città: una mobilità efficiente e poco inquinante, un uso dell’energia razionale e da fonti rinnovabili, una società aperta ai bisogni e alla salute delle persone, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, una qualità della vita più alta e attrattiva di turisti e investimenti e una pubblica amministrazione sempre più efficiente grazie ai servizi digitali.
Delle 45 idee proposte, alcune sono già dei progetti avviati dalla Città, altre sono prioritarie e saranno presto messe in opera (in totale, 17: si veda la scheda allegata); altre ancora guardano alle risorse del Programma europeo Horizon 2020, ai nuovi attori che potranno entrare a far parte di questo percorso e ad altre risorse pubbliche e private che nel corso degli anni verranno messe a disposizione.
“Il masterplan Smile è la dimostrazione della capacità di Torino di fare rete di fronte alla nuove sfide che si aprono e che rappresentano l’opportunità di superare la crisi in modo intelligente, ponendo al centro dello sviluppo il tema della sostenibilità – afferma il sindaco Piero Fassino -. Affrontiamo la sfida europea delle smart cities con la consapevolezza della forza che Torino sa esprimere in termini di competenze e conoscenza, di cultura, formazione d’eccellenza, visione ma soprattutto grazie alla saggia umiltà che ci fa sedere intorno al tavolo per contribuire al benessere della comunità locale”.
“Oggi l’idea di smart city acquista concretezza e prospettiva, grazie al lavoro di tante persone che, in rappresentanza delle migliori energie del territorio, hanno saputo lavorare insieme per il bene comune – sostiene l’assessore Enzo Lavolta, presidente della Fondazione Torino Smart City -. Oggi ripartiamo con una rinnovata prospettiva del futuro, guardando all’Europa ma restando fedeli alla nostra idea di smart city, fondata sulla qualità della vita e sulla gestione intelligente dei servizi pubblici. Il masterplan Smile rappresenta una strategia, un piano di lavoro concreto che, a partire da oggi, guiderà le nostre azioni per portare Torino in una prospettiva europea e confermare la capacità di questo sistema locale di intercettare le opportunità dei finanziamenti europei”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 16/12/2013

Tag: