Logo ImpresaGreen.it

ReMedia: tassi di riciclo dei RAEE tra i migliori a livello europeo

Il tasso di riciclo dei RAEE ha raggiunto il 92,2%. Ciò equivale al recupero di 33.587 tonnellate di materiali tra cui, principalmente, ferro, vetro, plastica, rame e alluminio.

Redazione ImpresaGreen

Un 2013 con performance ambientali in crescita rispetto al 2012: è quanto emerge dal Report di Sostenibilità di Remedia, che delinea all’interno del Bilancio Ambientale, i benefici relativi ad Emissioni, Energia e Materiale recuperato grazie all’attività di gestione dei RAEE. Sono, inoltre evidenziati anche alcuni dei risultati raggiunti nel settore Pile Portatili e Accumulatori industriali relativamente alle quantità raccolte e alle percentuali di effettivo riciclo.  
Eccellenza e qualità del servizio sono i punti cardine che hanno consentito di gestire in modo efficiente ed eco-sostenibile oltre 41.000 tonnellate di rifiuti tecnologici – di cui 34.834 tonnellate di RAEE domestici, 2.423 tonnellate di RAEE professionali e oltre 4.228 tonnellate di pile e accumulatori.    
Dalla misurazione puntuale delle performance ambientali, il corretto riciclo degli apparecchi elettrici ed elettronici domestici e professionali a fine vita gestiti da Remedia, ha evitato l’emissione di 167.457 tonnellate di CO2 equivalenti – pari a quelle di oltre 24.000 autovetture con percorrenza annua di 30.000 km – e assicurato un risparmio di energia pari a 104.696 MWh – analogo al consumo energetico di una città di quasi 90.000 abitanti come Lecce o Como.  
I tassi di riciclo di ReMedia sono sempre tra i migliori a livello europeo: nel 2013 il Consorzio ha raggiungo una percentuale di recupero dei RAEE pari al 92,2%, migliorando nei raggruppamenti R1, R2, R3 e R5.   Dalle 33.587 tonnellate di materiali recuperati dai RAEE sono state ottenute:
  • 11.600 tonnellate di ferro;
  • 10.000 tonnellate di vetro;
  • 7.200 tonnellate di plastica;
  • 870 tonnellate di rame;
  • 650 tonnellate di alluminio.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 02/07/2014

Tag: