ABB con Terna per il ponte elettrico sullo stretto di Messina

ABB fornirà a Terna gli innovativi interruttori PASS 420 kV prodotti nello stabilimento di Lodi. I moduli garantiranno affidabilità delle sottostazioni di alta tensione dell’elettrodotto Sorgente-Rizziconi che collega la rete di trasmissione Siciliana a quella continentale.

Pubblicata il: 06/05/2015 11:11

Redazione ImpresaGreen

Rafforzare la connessione elettrica tra l'Italia continentale e la Sicilia garantirà prezzi più accessibili ed un’affidabile fornitura di energia ai siciliani, riducendo i rischi di interruzioni di corrente sull'isola e triplicando la capacità della connessione esistente. Il ponte elettrico permetterà anche l'esportazione dalla Sicilia di circa 700 MW di energia prodotta da fonti rinnovabili, sfruttando pienamente la rapida espansione della “green economy” sull’isola e migliorando l'efficienza dei mercati energetici nel sud Italia.
Per garantire l’affidabilità di questo nuovo collegamento, Terna sta installando gli innovativi interruttori PASS a 420 kV di ABB nelle sottostazioni chiave di Sorgente e Rizziconi, alle due estremità della linea. Integrare la rete elettrica Siciliana con quella continentale è sempre stata una sfida ambiziosa.
Nel 1955 per connettere l’isola al continente furono realizzati i piloni elettrici più alti del mondo: due tralicci di 233 metri che permettevano alla linea di trasmissione elettrica di attraversare lo stretto di Messina per la prima volta nella storia. Nel 1985 furono rimpiazzati da un cavo sottomarino che è ancora in servizio.
Per aumentare la capacità della linea, un secondo cavo sottomarino a 380 kV a corrente alternata sarà impiegato sull’elettrodotto ed avrà i suoi estremi nelle sottostazioni elettriche di Sorgente e Rizziconi, rispettivamente sulla costa siciliana e su quella calabrese.
La massima affidabilità della fornitura di energia è un fattore chiave nel progetto, un aspetto che dipende in maniera rilevante anche dagli interruttori di alta tensione utilizzati a protezione della linea. Terna ha quindi deciso di aumentare l’affidabilità delle preesistenti installazioni isolate in aria aggiungendo delle baie di interruttori supplementari. Tuttavia, lo spazio disponibile per il nuovo stallo di alta tensione era limitato e non permetteva di utilizzare le voluminose apparecchiature tradizionali. Inoltre, per via dell’importanza strategica dell’impianto elettrico, Terna aveva la necessità di poter effettuare ogni eventuale operazione di manutenzione sul modulo senza un fuori servizio della sottostazione.
Il modulo PASS di ABB soddisfa tutte queste condizioni. Il modulo ibrido di ABB è un’apparecchiatura compatta che consente di integrare in un'unica soluzione multi-funzione le funzioni di un intero stallo di alta tensione: interruttore, sezionatori e sezionatori di terra, trasformatori di corrente e di tensione. Gli isolatori in aria permettono di installare il PASS in una qualsiasi sottostazione tradizionale come quelle in oggetto. Questa stessa compattezza permette una trasportabilità ed una flessibilità notevole: infatti ABB fornirà il PASS di appositi rulli che permetteranno la movimentazione dell’apparecchiatura in una piazzola adiacente a quella di servizio per ogni eventuale operazione di manutenzione necessaria senza causare il fuori servizio delle sbarre e garantendo la piena e corretta funzionalità dell’intero impianto.

Cosa ne pensi di questa notizia?