A Pisa la prima cittadella ospedaliera che punta sulla mobilità elettrica

Al via l'iniziativa Smart Hospital Pisa che prevede l'utilizzo gratuito di 60 biciclette elettriche per gli spostamenti di dipendenti, visitatori e studenti all'interno di un polo ospedaliero.

Pubblicata il: 03/08/2015 10:20

Redazione ImpresaGreen

Si allarga la mappa delle smart city e per la prima volta in Italia una cittadella ospedaliera sceglie di fornire un parco di bici elettriche per ottimizzare la viabilità e l'accesso ai reparti di personale, studenti e visitatori. Askoll, produttore e distributore italiano di una gamma di veicoli elettrici, insieme all'Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, ha lanciato un innovativo servizio per la cittadinanza all'insegna della mobilità sostenibile.
Tutti i frequentatori dell'ospedale – medici, infermieri, personale di servizio, visitatori e studenti – disporranno, infatti, in forma gratuita di 60 biciclette a pedalata assistita per spostarsi comodamente all'interno della cittadella ospedaliera di Cisanello, composta da 21 edifici. Nel polo di Pisa, eccellenza a livello europeo, i reparti sono articolati e le distanze particolarmente estese. Solo per raggiungere i padiglioni dal parcheggio occorre percorrere più di un chilometro.
Ora con le biciclette quindi gli spostamenti saranno più facili ed eco-friendly. Basterà lasciare il documento d'identità come garanzia del prestito e servirsi delle rastrelliere presenti all'esterno di ogni reparto. 
L'Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, coi suoi due presidi di Santa Chiara e di Cisanello, è una dei maggiori della Toscana e accoglie pazienti da tutte le regioni italiane. Ha più di 1.200 posti letto e conta quasi 5 mila lavoratori. È sede universitaria e ogni giorno è frequentata da moltissimi studenti e specializzandi. Complessivamente tra operatori sanitari, pazienti, familiari e studenti, mediamente ogni giorno più di 12 mila persone frequentano l'ospedale, mentre gli accessi ambulatoriali annuali toccano quota 250 mila utenti
La bicicletta a pedalata assistita Askoll (eB1), ha un'autonomia di 100 km percorribili con una sola ricarica e, grazie alle quattro modalità di assistenza, consente di muoversi a una velocità massima di 25 Km/h. 
Il parco biciclette Askoll andrà ad affiancarsi al già presente servizio di navetta, migliorando così il servizio di trasporto senza incidere sulle quantità di CO2 emesse nell'atmosfera e sui livelli di inquinamento acustico, grazie alla silenziosità delle biciclette che ben si adatta alla tranquillità del luogo.

Cosa ne pensi di questa notizia?