ABB presenta il sistema di ricarica veloce automatico per autobus elettrici

La soluzione, sviluppata nello stabilimento di Terranuova Bracciolini, offre tempi di ricarica medi fra 4 e 6 minuti, consentendo l’utilizzo diffuso di autobus a zero emissioni nelle città 24 ore su 24.

Pubblicata il: 15/02/2016 12:06

Redazione ImpresaGreen

ABB ha presentato un sistema di ricarica veloce automatico grazie al quale gli autobus elettrici possono restare in servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, realizzando un sistema di trasporto urbano a zero emissioni.
Grazie al sistema di collegamento automatico posto sul tetto e a tempi di ricarica di 4-6 minuti, la soluzione può essere facilmente integrata nelle linee urbane esistenti installando unità di ricarica rapida presso stazioni di capolinea, depositi e/o fermate intermedie. La concezione modulare con potenze di ricarica da 150 kW, 300 kW o 450 kW fornisce in pochi minuti a ciascun autobus l’energia necessaria per percorrere il proprio tragitto urbano per tutta la giornata. 
Con livelli di inquinamento crescenti e un impegno sempre più forte a favore della mobilità sostenibile, gli autobus elettrici rappresentano una grande opportunità per migliorare la qualità di vita nelle città oltre a ridurre i costi di gestione.
Il sistema di ricarica veloce automatico di ABB rimuove così gli ostacoli principali all'adozione su larga scala di autobus elettrici a zero emissioni: lunghi tempi di ricarica e autonomia limitata.  
Il sistema di ricarica automatico di ABB si basa sulla norma IEC 61851-23, lo standard internazionale per i veicoli elettrici a ricarica veloce. La conformità alle norme internazionali garantisce che vengano utilizzati sistemi di sicurezza appropriati, che il progetto elettrico sia conforme e che l’architettura di sistema e il principio di funzionamento siano supportati in futuro dall’intero settore automobilistico. Il sistema di collegamento automatico utilizza un classico pantografo come quelli tradizionalmente installati su treni, tram e metropolitane, montato però in posizione rovesciata su un palo. Quando l’autobus arriva alla stazione di ricarica, il veicolo comunica via wireless con l'unità di ricarica e il pantografo viene abbassato automaticamente nella posizione richiesta. Dopo aver eseguito tutti i controlli di sicurezza, il sistema eroga all’autobus una ricarica veloce.  
La soluzione automatica di ABB può essere utilizzata con qualsiasi autobus elettrico provvisto dell'apposita interfaccia collocata sul tetto. Il collegamento a pantografo rovesciato consente di installare sul tetto dell’autobus un’interfaccia economica e leggera costituita semplicemente da 4 barre di contatto del peso di circa 10 kg. I costruttori di autobus elettrici possono così ridurre il peso dei veicoli, aumentarne l’efficienza energetica e progettare autobus con costi più bassi.
Molti costruttori di autobus elettrici hanno già dimostrato interesse per la soluzione di ricarica di ABB. Nel luglio 2014, ABB ha annunciato di aver sottoscritto un accordo di collaborazione su scala mondiale con Volvo per la commercializzazione congiunta di stazioni di ricarica veloce e autobus. Il primo progetto pubblico basato sulla nuova tecnologia riguarderà l’integrazione di autobus elettrici Volvo e quattro stazioni di ricarica automatica ABB nel sistema di trasporto pubblico di Lussemburgo, dove entro il 2016 saranno in funzione sei autobus Volvo Electric Hybrid

Cosa ne pensi di questa notizia?