Bari "città smart" con il progetto M.U.S.I.C.A.

Monitoraggio urbano costante su ambiente, energia, sicurezza e benessere del cittadino per la prima Smart City pugliese.

Pubblicata il: 26/04/2018 15:59

Redazione ImpresaGreen.it

A scommettere sulla partita delle Smart Cities al Sud è il Comune di Bari in collaborazione con un RTI (Raggruppamento Temporaneo di Impresa) formato da Exprivia, Links e IBM, con il supporto tecnico di Tera per la componente di Smart Building. Le imprese, con la supervisione della Ripartizione Innovazione Tecnologica, Sistemi Informativi e TLC del Comune di Bari, hanno realizzato un sistema informatizzato di Governance urbana che sfrutta i Big Data e tutti gli strumenti di Business Intelligence, Machine Learning e Data Visualization.
Il sistema si inserisce all’interno del progetto M.U.S.I.C.A. (Monitoraggio Urbano attraverso Soluzioni Innovative per Città Agili), finanziato nell’ambito del Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007/2013, della durata di tre anni, volto a rendere l’amministrazione sempre più trasparente e a migliorare la qualità della vita dei cittadini. 
Il progetto prevede l’aggregazione e l’analisi su un unico cruscotto web (Urban Control Center) delle informazioni acquisite da diverse fonti di dati, interne al Comune (come Polizia Municipale, Anagrafe, SIT Patrimonio e Asset Pubblici, Ripartizione Innovazione Tecnologica, Sistemi Informativi e TLC) ed esterne (tra cui Istat, Arpa, AMIU, AMGAS, Enel, AQP e Amtab), oltre a quelle provenienti da diverse infrastrutture connesse al sistema (come le videocamere di sicurezza, i social network del Comune di Bari, l’applicazione BaRisolve). 
L’integrazione di queste informazioni consente di visualizzare una mappa urbana con un’immagine completa della città a supporto delle decisioni strategiche e operative del Comune di Bari negli ambiti ambiente, energia, sicurezza e benessere del cittadino. Molteplici sono gli scenari di simulazione attivabili grazie al ‘cervellone digitale’ e utili a pianificare le azioni e gli investimenti sia dal punto di vista urbanistico che sociale.  Ad esempio, integrando i dati sull’inquinamento con quelli meteo è possibile fare previsioni in grado di gestire meglio il traffico cittadino quando si rende necessario mantenere sotto soglia i livelli di smog.
Il sistema, inoltre, consente di incrociare parametri riferiti all’ambiente e all’efficienza energetica della città per gestire in maniera sostenibile l’illuminazione pubblica e di monitorare la qualità del servizio di raccolta rifiuti, permettendo, in futuro, di verificare il corretto conferimento da parte dei cittadini nel rispetto delle ordinanze comunali. 
In un’ottica Smart City, infine, la piattaforma si integra con l’app BaRisolve coinvolgendo direttamente i cittadini che potranno inviare segnalazioni di vario genere come buche stradali, rifiuti abbandonati, manutenzione del verde pubblico arricchendo così i dati di monitoraggio urbano a disposizione del Comune.  
Negli uffici di alcune Ripartizioni del Comune sono stati installati i sensori multiprotocollo forniti da Tera che, rilevando alcuni indicatori, sono in grado di modificare in real-time le condizioni ambientali ed energetiche degli uffici in funzione del clima e della presenza di persone. Il progetto prevede che in futuro vengano installati sensori anche nei sottopassi della città per segnalare, ad esempio, gli allagamenti in tempo utile per evitare situazioni di pericolo o intasamenti. 

Cosa ne pensi di questa notizia?