Nissan: ridurre le emissioni di CO2 dei nuovi veicoli del 40% entro il 2022

Nissan ha annunciato il Piano di Sostenibilità 2022 che si articola su tre assi: ambiente, società e governance nel quadro della strategia aziendale a medio termine.

Pubblicata il: 11/06/2018 15:08

Redazione ImpresaGreen.it

Nissan Motor ha pubblicato il Nissan Sustainability 2022, un piano finalizzato a ridurre l’impatto ambientale dell’azienda, aumentare la diversità e l’inclusione e migliorare la governance, in linea con il piano a medio termine Nissan M.O.V.E. to 2022.
 Questa è la prima volta che Nissan annuncia un piano per la sostenibilità integrato che riunisce tutti gli aspetti delle iniziative a favore dell’ambiente, della società e della governance in un unico approccio.
Il piano si inserisce all’interno del Nissan Green Program, il programma lanciato nell’anno fiscale 2001 con una visione di lungo termine proiettata al 2050. Nissan Sustainability 2022 contribuisce al rispetto dell’avanzamento degli impegni stabiliti previsti dal programma, giunto a metà del suo percorso, e allo stesso tempo amplia ulteriormente gli orizzonti dell’azienda in materia di sostenibilità lavorando sulla diversità, l’inclusione e una governance più solida. 
Hitoshi Kawaguchi, Senior Vice President e Chief Sustainability Officer di Nissan, ha dichiarato: “Nissan Sustainability 2022 è allineato con i nostri obiettivi a medio termine: raggiungere una crescita costante e guidare l’evoluzione tecnologica nel settore automotive. Siamo certi che la mobilità sostenibile contribuirà a raggiungere un mondo a zero emissioni e zero incidenti mortali. Il nostro piano, rafforzato dalle iniziative a favore della diversità e dell’inclusione, rappresenta un importante strumento per la realizzazione di questo obiettivo”.
Il piano si articola su tre assi: ambiente, società e governance (ESG), criteri normalmente utilizzati dagli investitori per monitorare la creazione di valore da parte delle aziende. 
La quarta generazione del Nissan Green Program è un elemento fondamentale del piano di sostenibilità che si propone di affrontare i cambiamenti climatici, la dipendenza dalle risorse, la qualità dell’aria e la scarsità dell’acqua.
Gli obiettivi e le iniziative principali includono:
  • Ridurre le emissioni di CO2 dei nuovi veicoli del 40% entro l’anno fiscale 2022 rispetto ai livelli del 2000, in parte grazie a una maggiore elettrificazione. Nissan, leader del mercato dei veicoli elettrici, punta a vendere 1 milione di unità all’anno di veicoli 100% elettrici o elettrificati entro l’anno fiscale 2022. Inoltre Nissan promuove sempre più l’implementazione di sistemi “Vehicle-to-Everything” (V2X) a livello mondiale per ottimizzare la gestione dell’energia.
  • Ridurre le emissioni di CO2 generate dalle attività produttive e aziendali del 30% entro l’anno fiscale 2022 rispetto ai livelli del 2005, in parte grazie all’iniziativa NESCO (Nissan Energy Saving Collaboration) coordinata da esperti globali.
  • Ridurre l’impiego di nuovi materiali del 70% entro l’anno fiscale 2022, in virtù del sempre maggiore impiego dell’economia circolare che promuove il riuso e il riciclo delle batterie agli ioni di litio che alimentano i veicoli elettrici.
  • Ridurre i composti organici volatili nei processi di produzione dei veicoli.
  • Ridurre il consumo d’acqua per unità nella produzione globale del 21% entro l’anno fiscale 2022 rispetto ai livelli del 2010.

Cosa ne pensi di questa notizia?