▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Logo ImpresaGreen.it

Terna si conferma al top nel campo della sostenibilità in Italia e nel mondo

La società che gestisce la rete nazionale di trasmissione elettrica è per il terzo anno consecutivo nel MIB ESG, l’indice blue-chip per l’Italia dedicato alle best practice ESG; Terna è stata riconfermata anche fra le migliori società mondiali negli indici Euronext Vigeo, FTSE4Good e S&P Developed 100 Gender Equality & Inclusion.

Redazione ImpresaGreen

Terna è ancora una volta fra le aziende ai vertici della sostenibilità in Italia e nel mondo. La società guidata da Giuseppina Di Foggia, infatti, ha confermato la propria inclusione in quattro fra i più prestigiosi indici internazionali che selezionano le migliori aziende in base alle best practice adottate in campo ESG: l’indice italiano MIB ESG e quelli internazionali FTSE4Good, Euronext Vigeo e S&P Developed 100 Gender Equality & Inclusion.

Per il MIB ESG, l’indice blue-chip per l'Italia istituito nel 2021, si tratta della terza conferma consecutiva di Terna fra le migliori società quotate in Borsa per le proprie pratiche di sostenibilità ambientale, sociale e di governance.

L’indice MIB ESG integra gli impatti ESG nella misurazione della performance economica in linea con i principi del Global Compact delle Nazioni Unite. Le aziende vengono valutate e selezionate in base a un assesment, condotto dall’agenzia di rating Moody's Analytics, che misura circa 300 indicatori, relativi a 38 criteri di sostenibilità, e che tiene conto di KPI specifici (ad esempio: tasso di turnover dei dipendenti; emissioni dirette di CO2; percentuale di donne nel management) e delle politiche implementate (ad esempio: Codice etico; Politica sui diritti umani; Politica sulla promozione della diversità). L’ultima valutazione ESG di Moody’s Analytics ha confermato per il gestore della rete di trasmissione nazionale, il livello “advanced”, il più alto possibile.

Alla conferma nell’indice MIB ESG si aggiungono le recenti inclusioni di Terna, per il dodicesimo anno consecutivo, negli indici Euronext Vigeo World 120, Europe 120 ed Eurozone 120 – anche questi basati sulla valutazione di Moody’s Analytics – e, per il diciannovesimo anno consecutivo, nell’indice FTSE4Good, a seguito dell’indagine, da parte dell’agenzia di rating FTSE Russell, basata su oltre 300 indicatori tra cui il cambiamento climatico, la corporate governance e il rispetto dei diritti umani. L’assesment misura, inoltre, il livello di esposizione di ogni azienda ai vari temi di sostenibilità, prendendo in considerazione criteri come la posizione geografica, l’attività di business e le controversie.

Terna è stata anche riconfermata nel Developed 100 Gender Equality & Inclusion Index, l’indice tematico di Standard & Poor’s che misura le performance delle società quotate in relazione ai temi della gender equality e dell’inclusione.

La conferma in questi indici rafforza ulteriormente la leadership della società nel campo ESG. Terna, valutata come top performer dalle principali agenzie di rating ESG, è presente nei principali indici ESG, tra i quali, Dow Jones Sustainability Index, Bloomberg Gender Equality Index, MSCI, S&P Global 1200 ESG, Stoxx Global ESG Leaders, ECPI e GLIO/GRESB ESG Index.

La sostenibilità è un driver strategico e uno dei pilastri su cui si basa l’attività del Gruppo: gli investimenti di Terna sono considerati per loro natura sostenibili per il 99% in base al criterio di eleggibilità introdotto dalla Tassonomia Europea.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 23/06/2023

Tag: