▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Logo ImpresaGreen.it

Enel: finalizzato l’accordo siglato nell’aprile 2023 relativo agli asset di distribuzione in Perù

L’operazione fa seguito all’accordo di compravendita annunciato il 7 aprile 2023. L’operazione comporta una riduzione dell’indebitamento consolidato netto del Gruppo Enel di circa 2,9 miliardi di euro e conferma la piena esecuzione del Piano Strategico 2024-2026.

Redazione ImpresaGreen

Enel ha reso noto che Enel Perú, controllata tramite Enel Américas, ha perfezionato la cessione della totalità delle partecipazioni detenute dalla stessa Enel Perú nella società di distribuzione e fornitura di energia elettrica Enel Distribución Perú S.A.A. e nella società di servizi energetici avanzati Enel X Perù S.A.C. a North Lima Power Grid Holding S.A.C., controllata da China Southern Power Grid International.

L’operazione è stata realizzata a seguito del verificarsi delle condizioni sospensive previste nell’accordo di compravendita, annunciato il 7 aprile 2023, tra cui il soddisfacimento degli obblighi regolatori in materia di concorrenza in Perù e in materia di investimenti diretti all’estero (ODI, Outbound Direct Investments) in Cina.

In linea con l’accordo sopra indicato, CSGI ha acquistato le partecipazioni detenute da Enel Perú in Enel Distribución Perú S.A.A. (pari a circa l’83,15% del capitale sociale di quest’ultima) e in Enel X Perù S.A.C. (pari al 100% del capitale sociale di quest’ultima) a fronte di un corrispettivo totale di circa 3,1 miliardi di dollari USA (circa 2,9 miliardi di euro1), inclusi aggiustamenti usuali per questo tipo di operazioni, in considerazione del tempo intercorso tra la sottoscrizione dell’accordo e il perfezionamento dell’operazione.

L'enterprise value complessivo riferito al 100% degli asset oggetto di tale operazione è di circa 4 miliardi di dollari USA (circa 3,7 miliardi euro1).

L’operazione ha generato una riduzione dell'indebitamento netto consolidato del Gruppo di circa 2,9 miliardi di euro nel 2024, che si sommano ai circa 500 milioni di euro di riduzione dell’indebitamento netto già riflessi nei risultati finanziari del bilancio consolidato del 2023, principalmente per effetto della riclassificazione degli asset inclusi nel perimetro dell’operazione come “held for sale”. L’operazione genererà un impatto positivo sull'utile netto del Gruppo reported nel 2024 di circa 500 milioni di euro.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 17/06/2024

Tag: