▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Logo ImpresaGreen.it

Green Silence presenta motori elettrici senza l’uso di terre rare

La nuova gamma brevettata dei più silenziosi motori elettrici al mondo, ad altissimo rendimento, ultracompatti e prodotti senza utilizzo di terre rare alla più importante manifestazione fieristica internazionale del settore.

Redazione ImpresaGreen

Compatti, silenziosissimi, ad altissimo rendimento, riciclabili e soprattutto costruiti senza l’uso dei magneti permanenti. Sono queste le caratteristiche della gamma di nuovissimi motori elettrici realizzati da Green Silence Group e presentati all’International Vehicle Technology Expo di Colonia.

Green Silence Group, il nuovo polo italiano che ha unito le competenze di Settima Meccanica, Motive e Spin, rivoluziona così il mercato dei motori elettrici per veicoli industriali con una gamma di prodotti ad altissimo rendimento ed efficienza energetica in grado di abbattere non solo l'inquinamento (acustico e ambientale) ma anche di eliminare definitivamente l'utilizzo dei magneti permanenti. Tale innovazione consente, infatti, di ottenere prestazioni sensibilmente migliori sia in termini di efficienza che di tutela ambientale: a differenza dei comuni motori elettrici sincroni prodotti con l’uso dei magneti, i cui rotori risultano più pesanti e quindi poco dinamici e che sono soggetti a cali di rendimento in conseguenza del loro normale progressivo riscaldamento durante l’uso, i nuovi motori elettrici del Gruppo Green Silence, gli “Spinrel”, garantiscono prestazioni energetiche più elevate, costanti, e l’abbattimento dell’inquinamento acustico grazie alle migliori caratteristiche meccaniche. Inoltre, consentono un uso responsabile delle risorse, anche grazie alla elevatissima riciclabilità e all’azzeramento dell’attività mineraria che ha un fortissimo impatto sull’ambiente.

Questi motori sono così destinati a soddisfare le nuove esigenze della mobilità elettrica riducendo la dipendenza dall’approvvigionamento estero e dalle oscillazioni di mercato legate al prezzo delle terre rare provenienti dall’Asia, utilizzate nella produzione di magneti permanenti migliorando nel contempo prestazioni e impatto ambientale anche nella fase di smaltimento. Si tratta di un’innovazione che potrà rivoluzionare la produzione di veicoli industriali e commerciali sia on-road (veicoli dell’ultimo miglio per la logistica, autobus urbani, scuolabus, camion dei rifiuti, ecc.) che off-road (es. macchine agricole, scavatori, carrelli elevatori, ecc.) o anche robot umanoidi ultra-silenziosi.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 01/07/2024

Tag: