Energia, un passo avanti per il gasdotto Italia-Grecia

Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello Sviluppo Economico con delega all'energia, commenta COSì il recente accordo con la Bulgaria.

Pubblicata il: 05/03/2010 16:00

Redazione GreenCity

"Il gasdotto ITGI (Interconnector Turkey-Greece-Italy) prende forma e diventa sempre più europeo".
È la dichiarazione di Stefano Saglia, sottosegretario al ministero dello Sviluppo Economico con delega all'energia, a margine della stipula a Salonicco dell'accordo tra Edison, la greca Depa e la bulgara Beh per realizzare le interconnessioni delle reti gas tra Grecia e Bulgaria.
"L'accordo con la Bulgaria – continua il sottosegretario – apre le porte a una collaborazione con i Balcani aumentando la sicurezza degli approvvigionamenti e la diversificazione dei paesi produttori". Saglia conclude affermando che: "Il gasdotto ITGI avrà una potenzialità da 8 a 10 miliardi di metri cubi provenienti dall'Azerbaigian e quindi risulta decisivo il vertice bilaterale Italia-Turchia che si svolgerà in aprile per mettere a punto le modalità di transito del gas verso l'Italia".

Cosa ne pensi di questa notizia?