Energia: confermata all'Italia la guida del network internazionale dei regolatori

Energia: l'Italia guiderà il network internazionale dei 315 regolatori dell'energia. Confermata al nostro Paese la presidenza dello IERN

Pubblicata il: 17/01/2011 13:45

Franco Cavalleri

Per i prossimi tre anni sarà ancora l'Italia a guidare l'International Energy Regulation Network (IERN), la piattaforma digitale di comunicazione via internet che a livello mondiale permette di facilitare la raccolta e lo scambio di informazioni, promuovendo anche la collaborazione fra le 315 Autorità di regolazione per l'energia dei vari continenti. Una conferma che, secondo il Presidente dell'Autorità, Alessandro Ortis, "sottolinea l'impegno e gli interessi del nostro Paese e della UE per un sempre più avanzato coordinamento internazionale dei Regolatori".
Sarà Carlo Crea, Segretario generale dell'Autorità italiana, a occupare la posizione di Presidente del Comitato.
Promosso dal secondo Forum Mondiale dei Regolatori dell'energia tenutosi a Roma nel 2003, il Network si basa su una progettazione curata dall'Autorità italiana. Il progetto pilota venne infatti sviluppato dall'AEEG, in collaborazione con il CEER (Consiglio europeo dei regolatori dell'energia) e le altre principali Associazioni continentali dei Regolatori. Dopo la fase di sperimentazione il nuovo sistema venne ufficialmente pubblicato "on-line" in occasione del terzo Forum Mondiale dei Regolatori dell'Energia di Washington, nel 2006.
Alla stessa piattaforma IERN fa riferimento, per le sue attività, anche la Confederazione mondiale dei Regolatori dell'energia (ICER, International Confederation of Energy Regulation), nata sulla base delle conclusioni del G8 Energia, tenutosi a Roma nel maggio 2009. Con l'ICER si intende contribuire a rafforzare la collaborazione, il coordinamento e la cooperazione internazionale nel settore dell'energia, per tutelare sempre meglio i consumatori, migliorando sicurezza, qualità ed economicità dei servizi, in un contesto rispettoso dell'ambiente.
Il sito IERN consente anche di esplorare e consultare una banca dati – aperta a tutti, no solo agli operatori ufficiali - con tutte le informazioni su organizzazione, competenze e poteri dei Regolatori, nonché sui quadri normativi e regolatori per l'energia di tutti i Paesi partecipanti.

Cosa ne pensi di questa notizia?