Logo ImpresaGreen.it

E.ON: nuova area verde per il polo scolastico di San Felice sul Panaro (MO)

Con la creazione di un’area verde, si consolida l’impegno dell’azienda nei confronti del territorio emiliano colpito dal terremoto.

Redazione ImpresaGreen

E.ON si è impegnato a contribuire alla creazione di un’area verde presso il nuovo polo scolastico di San Felice sul Panaro (MO), uno dei Comuni maggiormente colpiti dal terremoto dello scorso maggio.
La struttura scolastica, di oltre 40.000 metri quadrati, da ottobre ospita 4 sezioni di nido comunale, 6 sezioni di scuola dell’infanzia statale e 21 classi di scuola primaria statale, edifici tutti costruiti con strutture antisismiche e di classe A.
In risposta all’appello del Comitato Genitori Scuola materna e elementare di San Felice sul Panaro, E.ON si è  impegnata a valorizzare le aree a giardino della nuova Scuola d’infanzia “Maria Montessori” con la sistemazione di siepi, alberi e aiuolecon un progetto denominato “I Giardini della Solidarietà”.
Il sostegno al progetto “I giardini della solidarietà” segue l’iniziativa di acquisto solidale lanciata dall’azienda meno di un mese fa aderendo all’iniziativa “1€/1kgun aiuto per rinascere”, promossa dal Consorzio del Parmigiano Reggiano per raccogliere fondi destinati alla ricostruzione dei caseifici colpiti dal sisma. La multinazionale infatti acquisterà oltre 3 tonnellate di parmigiano reggiano, uno dei prodotti DOP che da secoli rappresenta l’eccellenza del Made in Italy.
E.ON ha avviato un dialogo continuo con le comunità territoriali, con l’obiettivo di contribuire alla diffusione di una cultura della sostenibilità e della gestione responsabile delle risorse naturali ed energetiche, rivolgendosi in particolare ai giovani. In questa ottica E.ON ha messo a punto una serie di strumenti didattici per lescuole, tra cui il portale interattivo www.scuola.eon.it e il libro e il DVD “Scopri ilmondo dell’energia” ordinabili gratuitamente dal sito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 07/12/2012

Tag: