Logo ImpresaGreen.it

I moduli Suntech positivi nel test di simulazione di utilizzo in regioni desertiche

Il Blowing Sand Test conferma che i pannelli fotovoltaici Suntech sono idonei per le regioni desertiche e sono in grado di resistere al forte impatto di sabbia e vento tipico di queste aree.

Redazione ImpresaGreen

Suntech ha annunciato che i suoi moduli fotovoltaici hanno superato il Blowing Sand Test che si basa sulla DIN EN 60068-2-68 LC2 di SGS, società leader a livello mondiale in ispezioni, verifiche, test e certificazione. Il risultato del test SGS conferma che i pannelli fotovoltaici Suntech sono idonei ad essere impiegati in impianti fotovoltaici in regioni desertiche.  
Per determinare gli effetti della polvere e della sabbia presenti nell’aria sui pannelli fotovoltaici, il test Desert Dust di SGS simula gli effetti dell’erosione provocati dalle particelle di sabbia ad alta velocità all'interno di camere per prova di resistenza alla polvere.
Impulsi di aria compressa sono soffiati attraverso un collettore situato nella parte inferiore di una canaletta, spingendo la polvere sopra e intorno al pannello fotovoltaico.
I moduli fotovoltaici Suntech hanno superato il test di determinazione della potenza massima, il test di isolamento e la prova della corrente di dispersione in ambiente umido.  
Le caratteristiche della produzione e i test di qualità sono al centro dell’impegno di Suntech, e permettono di fornire ai clienti prodotti fotovoltaici di elevata qualità a un giusto prezzo. Il programma di controllo della qualità di Suntech prevede 52 test e verifiche durante l’intero processo di fabbricazione di celle e moduli.
Allorchè completamente assemblati, tutti i moduli Suntech vengono sottoposti ad un test finale sulle prestazioni e vengono classificati in base alla potenza e alla corrente generata. Inoltre, i pannelli fotovoltaici Suntech vengono sottoposti al ciclo di test combinati all’interno dei laboratori della società dedicati ai test avanzati, che simulano condizioni di stress ambientali a lungo termine.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 19/12/2012

Tag: