Logo ImpresaGreen.it

La Fondazione del Distretto Green High Tech Monza e Brianza fa 100

La Fondazione del Distretto Green High Tech ha celebrato il traguardo delle 100 aziende iscritte al Distretto stesso.

Redazione ImpresaGreen

È stato raggiunto l’ambito traguardo di 100 aziende associate allaFondazione del Distretto Green High Tech Monza e Brianza. Dopo quattro anni dall’iniziodell’operatività il Distretto è sempre più punto di riferimento per le realtà produttive della Brianza cheappartengono al settore dell’High Tech e quindi dell’elettronica, della microelettronica, del software, dell’energia e delle telecomunicazioniMolte le iniziative e gli sforzi messi in campo per creare “rete” tra le aziende aderenti, in particolare trale grandi multinazionali e le piccole e medie imprese presenti a Monza e Brianza.
Occasioni create conconvegni, tavole rotonde ma anche con un innovativo sistema di mappatura delle competenzedisponibile online. Tutti gli iscritti vi hanno accesso e interrogando il sistema possono individuareaziende utili al loro business.
«Il traguardo delle 100 aziende è per noi motivo di orgoglio in quanto ci ripaga simbolicamente dellavoro fatto fino ad oggi – ha dichiarato alla luce di questo dato Adriano De Maio, presidente dellastruttura – Un traguardo non definitivo, ma che ci dà fiducia per proseguire sulla strada tracciata inquesti anni : più aziende riusciamo a mettere in collegamento e maggiori sono le possibilità che possanosviluppare sinergie o sviluppare progetti finanziabili».
Le ultime cinque aziende associate contano circa 350 addetti. Una realtà è di medie dimensioni con 250 assunti, due sono piccole (una nel settore telecomunicazioni, essendo un provider di connessione infibra e rame, l’altra è nel settore elettronico occupandosi di automazione e robotica per processi difabbricazione di circuiti integrati) e le altre rimanenti sono due “micro” con meno di dieci personeciascuna (entrambe nel settore sviluppo software).
«Nonostante la crisi molte realtà queste realtà hanno capito il valore di associarsi per sviluppare progettiin sinergia e per confrontarsi sulle dinamiche di mercato – conclude Giacomo Piccini, direttore deldistretto High Tech - Il Distretto si impegna a continuare il monitoraggio e lo sforzo di creazione di“matching intelligente” in modo da rafforzare la rete dell’innovazione per il beneficio di tutti».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 07/05/2013

Tag: