Logo ImpresaGreen.it

Ricoh tra le 100 aziende più sostenibili al mondo per il decimo anno consecutivo

Ricoh si è posta l’obiettivo di ridurre a livello globale le proprie emissioni di CO2 dell’87,5% entro il 2050 rispetto ai valori del 2000, mantenendo un approccio sostenibile in tutte le sue attività di business.

Redazione ImpresaGreen

Ricoh ha adottato un approccio verso l’ambiente a lungo termine, realizzando un business sostenibile. Grazie a questo approccio la società è stata inserita per il decimo anno consecutivo nella classifica “Global 100 most sustainable corporations in the world”.
La classifica si basa su un rigoroso assessment relativo alla corporate sustainability volto a selezionare un gruppo di 100 aziende a grande capitalizzazione. Ricoh è presente nella classifica da dieci anni e questo dimostra l’attenzione che l’azienda rivolge agli aspetti sociali, economici ed ambientali.
Kenichi Kanemaru, Corporate Executive Vice President di Ricoh, commenta: “Per Ricoh l’attenzione all’ambiente è un valore da decenni. Il focus sul business sostenibile è una caratteristica che ci contraddistingue, come la nostra expertise nell’ambito del printing, della gestione documentale, del production printing e dei servizi IT. Aiutiamo i nostri clienti a ridurre i costi e l’impatto ambientale, a rendere sicure le informazioni e allo stesso tempo ad agire in modo responsabile nei confronti della comunità in cui operano”.
Il prestigioso riconoscimento si aggiunge agli altri ottenuti da Ricoh grazie al proprio commitment verso la sostenibilità ambientale del business, sia al proprio interno che presso i propri clienti.
Ricoh è stata inserita all’interno di importanti classifiche mondiali nell’ambito della sostenibilità come ad esempio il Jones Sustainability Index, il FTSE4GOOD Index e l’OEKOM Corporate.Ulteriori informazioni sull’approccio sostenibile di Ricoh sono disponibili al sito: http://www.ricoh.it/about-ricoh/our-principles/environment/index.aspx.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 23/01/2014

Tag: