Logo ImpresaGreen.it

WIND e WWF insieme a difesa dell’ambiente

Per consolidare ulteriormente il proprio impegno sul tema energia, la società nei prossimi cinque anni investirà in efficienza energetica per ridurre le emissioni di CO2 del 54% per ogni Gigabyte di traffico dati.

Redazione ImpresaGreen

Partnership Wind-WWF per collaborare sui temi del clima e dell’energia e per sostenere i progetti WWF.
A partire dal 2013, il focus di Wind sull’efficienza energetica è cresciuto notevolmente, soprattutto grazie alla creazione di un’unità dedicata all’energy management.
L’azienda guidata da Maximo Ibarra ha inoltre effettuato interventi di sensibilizzazione su tutte le sue persone ed anche nei confronti del proprio ecosistema: fornitori, stakeholders e soggetti istituzionali.
In collaborazione con WWF è stata condotta negli scorsi mesi un’analisi delle emissioni di CO2 da cui è emerso che quasi il 90% di queste emissioni è generato dai consumi elettrici della rete di telecomunicazioni. Grazie agli interventi già realizzati, Wind risulta essere un operatore particolarmente efficiente dal punto di vista del consumo energetico.
Per consolidare ulteriormente il proprio impegno sul tema energia, la società nei prossimi cinque anni investirà in efficienza energetica per ridurre le emissioni di CO2 del 54% per ogni Gigabyte di traffico dati. Con queste azioni Wind eviterà, entro il 2019, l’immissione in atmosfera di 111.000 tonnellate di CO2. Wind, al momento, sta incrementando l’acquisto di energia rinnovabile portandola al 70% del fabbisogno totale.
Oltre a proseguire le attività di coinvolgimento dei propri dipendenti sui temi ambientali, Wind, infine affiancherà il WWF sostenendolo attraverso una campagna di “ricarica online”: fino al 5 dicembre, infatti, per ogni ricarica effettuata dai clienti via app o su Wind.it, di importo pari o superiore a 25 euro, l’azienda donerà 1 euro a favore dei progetti WWF.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 05/12/2014

Tag: