Earth Hour: luci spente per 500 sedi Verizon

Verizon promuove anche la sostenibilità tra i suoi dipendenti, i quali per l'edizione 2015 dell'Earth Hour si sono impegnati ad oscurare le loro case, in ben 25 paesi.

Pubblicata il: 25/03/2015 15:12

Redazione ImpresaGreen

Sabato 28 marzo, alle 20,30 locali, Verizon spegnerà le luci di 500 delle sue sedi – in 37 paesi, per partecipare all'Earth Hour 2015. In totale Verizon oscurerà più di 2.3 milioni di metri quadri di propri uffici nel mondo – l'equivalente di circa 12 Empire State Building.
Dal 2010, Verizon e i dipendenti dell'azienda hanno sempre preso parte al movimento, aiutando così il World Wildlife Fund a promuovere uno stile di vita sostenibile, un consumo energetico responsabile e a impegnarsi contro il cambiamento climatico.
James Gowen, Chief Sustainability Officer di Verizon, ha affermato: "Verizon considera l'Earth Hour un'opportunità per l'azienda, ma anche per il nostro Green Team, di diffondere la cultura di un ambiente più sostenibile. Con l'edizione del 2015, raggiungiamo i sei anni di partecipazione all'evento e ogni anno è l'occasione giusta per ricordare e ricordarci l'importanza di vivere green, anche nell'ambiente lavorativo".
Quest'anno Verizon aiuterà a diffondere la coscienza di un ambiente sostenibile, oscurando le proprie sedi in: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, India, Irlanda, Italia, Giappone, Lussemburgo, Malesia, Messico, Olanda, Norvegia, Panama, Perù, Filippine, Portogallo, Porto Rico, Russia, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Emirati Arabi, Regno Unito, Stati Uniti e Venezuela.

Cosa ne pensi di questa notizia?