Biogen a impatto zero: raggiunta la carbon neutrality

99% dei rifiuti riciclati e in Italia il 100% dell’energia proviene da fonti rinnovabili. L’Azienda si aggiudica anche il primo posto fra le Top Green Companies in the World 2015.

Pubblicata il: 26/06/2015 15:13

Redazione ImpresaGreen

Biogen ha raggiunto la carbon neutrality. L’importante risultato è stato annunciato in occasione della presentazione del Corporate Citizenship Report 2014, che riassume l'impegno dell'Azienda verso la sostenibilità ambientale, la filantropia e la diversità. 
Si tratta di un traguardo conquistato attraverso un'iniziativa pluriennale volta a ridurre le proprie emissioni complessive (-70% dal 2006), investendo in progetti ambientali per compensare il carbonio residuo derivante dalle sue attività, comprese le emissioni prodotte dai fornitori, gli spostamenti dei dipendenti e i viaggi d'affari. 
"La stessa disciplina intellettuale e il rigore che guida la nostra scienza si riflette sulla nostra cittadinanza d'impresa", ha sottolineato George A. Scangos, Ph.D.,Chief Executive Officer.
"Questo significa migliorare i dati relativi all'accesso dei pazienti alla salute, rafforzando il nostro impegno per la sostenibilità ambientale, la filantropia, lo sviluppo dei dipendenti e il miglioramento della comunità. Quest'anno abbiamo fatto progressi significativi in tutte queste aree e la nostra capacità di raggiungere la carbon neutrality dimostra la nostra consolidata leadership e il nostro impegno per la tutela ambientale." 
Per ottenere la neutralità Biogen dal 2006 ha ridotto le emissioni di carbonio del 70% e prevede di raggiungere l’80% entro il 2020 (su base 2006).
Come parte del programma Net Zero Carbon Footprint, l’Azienda è impegnata a compensare le rimanenti emissioni di carbonio che sono associate al nostro business. Complessivamente, l’impatto zero è stato raggiunto: 
  1. investendo in tecnologie sostenibili, strutture e processi di produzione altamente efficienti, tra cui sistemi di riscaldamento e di raffreddamento ad alta efficienza, energia mediante cogenerazione e sistemi di distribuzione avanzati per conservare l'acqua. Inoltre, Biogen ricicla il 99% dei suoi rifiuti, ottenendo compost o energia attraverso la combustione;
  2. collaborando con i suoi principali fornitori nella gestione del loro impatto ambientale e incoraggiando una regolare rendicontazione del loro consumo energetico e delle emissioni di carbonio al fine di stabilire e raggiungere gli obiettivi di riduzione. Attualmente, circa il 70% delle emissioni di carbonio associate alle attività di Biogen proviene dai suoi fornitori;
  3. investendo in programmi di offset che finanziano l'energia eolica, solare e idroelettrica a basso impatto negli Stati Uniti, Danimarca e Svizzera. Biogen sta anche investendo in progetti di recupero di gas da discarica che utilizzano i gas metano naturalmente presenti in natura per produrre energia.
Nel calcolo delle emissioni di carbonio, Biogen ha seguito la metodologia del GHG Protocol Corporate Standard per i gas a effetto serra, lo strumento contabile internazionale più utilizzato per la quantificazione e la gestione delle emissioni di carbonio. L’azienda ha inoltre assunto revisori indipendenti per convalidare i suoi calcoli di emissioni di carbonio e la dichiarazione di carbon neutrality, in particolare da Trucost, in accordo con AA1000 Assurance Standard (2008) e da ERM Certification and Verification Services, Inc. sulla base dello standard ISO14064:3. 
All'inizio di questo mese, l’azienda si è posizionata prima nella classifica “Top Green Companies in the World 2015” pubblicata su Newsweek ed è stata nominata leader nel settore delle biotecnologie sul Dow Jones Sustainability Index World nell'ottobre 2014.
Nel gennaio 2015, Biogen è stata inoltre nominata l’azienda più sostenibile al mondo nella classifica annuale “Global 100” redatta dalla società di consulenza Corporate Knights.

Cosa ne pensi di questa notizia?