Nexive consegna la posta green

Eco-buste in carta e in plastica riciclata, il business di Nexive passa dalla sostenibilità ambientale

Pubblicata il: 08/07/2015 15:16

Redazione ImpresaGreen

Glassine paper al posto della plastica, questa è la formula sostenibile delle nuove buste di Nexive.
 Grazie a questo speciale materiale, ricavato da carta di pura cellulosa, le buste si gettano interamente, finestrelle comprese, nella raccolta differenziata della carta. Nexive è il primo operatore postale ad aver sostituito le sue buste standard con queste Eco-buste e in virtù dei suoi oltre 170 milioni di buste stampate e consegnate in un anno, contribuirà alla riduzione dell’impatto ambientale dell’intero settore postale.   
Secondo uno studio condotto da Comieco sulla raccolta differenziata, in Italia la raccolta di carta e cartone si attesta poco al di sopra dei 3 milioni di tonnellate, con un pro-capite di circa 52 kg. Il riciclo di 1 tonnellata di carta e cartone consente il risparmio di 2 tonnellate di anidride carbonica. Con le sue nuove eco-buste, Nexive intende promuovere il riciclo di carta da parte della popolazione Italiana e di conseguenza favorire il diffondersi di una cultura più attenta alla sostenibilità a vantaggio dell’ambiente.  
Un’attenzione particolare è stata rivolta anche alle buste flyer a basso impatto ambientale, ricavate da plastica riciclata, utilizzate per la consegna di piccoli oggetti soprattutto in chiave e-commerce: Nexive utilizza oltre 4 milioni di Eco-flyer all’anno. La plastica è un materiale a lenta degradabilità, che richiede dai 100 ai 1000 anni per essere smaltita dall’ambiente.
Di conseguenza è importante impiegare plastica riciclata e favorirne il riciclo: le Eco-flyer sono riciclabili al 100% e, rispetto alle tradizionali buste in plastica vergine, consentono di ridurre fino al 60% le emissioni di CO2 e impiegano meno di un decimo del petrolio usato normalmente per la produzione.

Cosa ne pensi di questa notizia?