Efficienza energetica: Cofely Italia a fianco del Comune di Pisa e della Scuola Normale Superiore

Sul territorio pisano, Cofely si occupa, altresì, del servizio di global service per i Collegi “Faedo” e “Terzani” della Scuola Superiore Sant’Anna, per l’Azienda Ospedaliera Cisanello e Santa Chiara e per la Stazione Ferroviaria di Pisa.

Pubblicata il: 31/07/2015 08:50

Redazione ImpresaCity

Il Comune di Pisa e la Scuola Normale Superiore si sono entrambi affidati a Cofely Italia per l’efficientamento energetico del proprio patrimonio edilizio. Per il Comune di Pisa, in particolare, Cofely gestisce il servizio energia e la manutenzione degli impianti di climatizzazione, sia estiva che invernale.
Il contratto, partito a novembre scorso, della durata di 4 anni, comporterà per l’Amministrazione un risparmio annuo di 417 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio), una riduzione di 1,147 tonnellate di CO2 in atmosfera e un taglio della bolletta stimato attorno al 16%. Gli stabili pubblici coinvolti sono in tutto 86 tra uffici, scuole, palestre e palazzi storici, tra i quali compaiono il Palazzo Pretorio, il Palazzo Gambacorti-Mosca e la Procura della Repubblica, per una superficie complessiva di circa 185.000 m2..
Oltre alla fornitura di energia, Cofely procederà dopo l’estate a riqualificare le centrali termiche degli stabili comunali attraverso: la sostituzione delle caldaie e l’installazione di sistemi di trattamento acqua, di regolazione/supervisione, di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e di un sistema di regolazione interno con valvole termostatiche a corredo dei radiatori. Cofely provvederà, inoltre, alla sostituzione dei vecchi infissi con quelli a risparmio energetico dotati di vetrocamera.  
Con la Scuola Normale Superiore, invece, Cofely Italia, insieme all’ATI di cui è parte, ha siglato l’autunno scorso un altro importante contratto, della durata di 5 anni, per la gestione del servizio energia e il global service nei collegi “G. Carducci” e “D. Timpano” a Pisa, i quali ospitano 202 camere, occupando una superficie complessiva di 9.300 m2.  
Nell’ambito del contratto, Cofely si occupa della manutenzione degli impianti tecnologici (elettrici, meccanici, idrotermosanitari, edili e di condizionamento), della sostituzione del generatore di calore esistente con uno nuovo ad alta efficienza presso il Collegio Carducci, dell’installazione di corpi illuminanti a tecnologia LED, oltre che di sensori di presenza, di un sistema di videosorveglianza esterno e di condizionamento nelle aree comuni delle due strutture. Grazie a tali interventi, la Scuola Normale Superiore otterrà un risparmio energetico annuo pari a circa 2,2 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio), una riduzione di 6 tonnellate di CO2 in atmosfera e un taglio alla bolletta di oltre 300.000 euro.

Cosa ne pensi di questa notizia?