E.ON: accordo con P&G per la realizzazione di un impianto di cogenerazione

L'impianto di cogenerazione consentirà a P&G di evitare l'emissione fino a circa 3.000 tonnellate di CO2 all'anno.

Pubblicata il: 06/11/2015 14:59

Redazione ImpresaGreen

Il Gruppo E.ON ha firmato un accordo con Procter & Gamble per la realizzazione di un impianto ad alta efficienza per la generazione combinata di calore ed energia elettrica (CHP - Combined Heat and Power) presso il sito produttivo della multinazionale americana di Groß-Gerau, Germania. 
L'impianto di cogenerazione, che è stato progettato e sarà realizzato e gestito dalla business unit di Gruppo E.ON Connecting Energies, consentirà a P&G di evitare l'emissione fino a circa 3.000 tonnellate di CO2 all'anno. 
Robert Hienz, CEO di E.ON Connecting Energies, ha commentato: "Siamo molto lieti che una società leader e nota a livello globale come P&G abbia scelto E.ON come partner energetico. Insieme stiamo studiando ulteriori opportunità per ridurre i costi, i consumi energetici e le emissioni di CO2". 
E.ON Connecting Energies appartiene al Gruppo E.ON ed è specializzata nell'offerta di soluzioni energetiche integrate per i clienti commerciali, industriali e per il settore pubblico. La società progetta, finanzia, installa e gestisce sistemi e impianti che offrono una riduzione duratura dei consumi e delle emissioni di CO2, e un risparmio dei costi energetici.

Cosa ne pensi di questa notizia?