ABB: il mega progetto di automazione di Kusile celebra i primi successi

Kusile appartiene a una nuova generazione di impianti termici ad alta pressione e alta temperatura noti come supercritici, che sono più efficienti rispetto alle centrali a carbone tradizionali, con minori emissioni e costi di carburante.

Pubblicata il: 10/03/2016 11:25

Redazione Redazione ImpresaGreen

Di proprietà della società elettrica sudafricana Eskom, l’impianto di generazione di Kusile comprenderà 6 unità da 800 megawatt (MW) ognuna, sarà la quarta centrale elettrica a carbone più grande al mondo e contribuirà a rafforzare la capacità del Sudafrica di sostenere l’economia del Paese.
Kusile si trova a circa 120 chilometri dalla città di Johannesburg, nel nordest del Sudafrica.
Quale parte dell’ordine, ABB ha fornito il sistema di controllo, il software e la strumentazione per tutte le sei unità dell’impianto che, una volta completamente operative alla fine del 2022, forniranno energia a tutto il Paese.
La soluzione include anche il bilanciamento di impianto e l'automazione delle unità, la strumentazione di campo e i cablaggi, la protezione della caldaia e il simulatore di impianto, la progettazione, l’installazione, la messa in servizio, l'ottimizzazione e la formazione del personale.
Eskom genera più del 90 per cento dell’energia da centrali a carbone, e per Kusile sta installando tecnologia di ultima generazione a carbone pulito per garantire una fonte affidabile di energia elettrica nella regione negli anni a venire.

Cosa ne pensi di questa notizia?