ANIE Rinnovabili incontra il GSE

Le parti si sono confrontate su diversi temi, tra i quali la rigenerazione della tecnologia fotovoltaica, le certificazioni di prodotto e di sistema anche riferite ai sistemi di accumulo, le procedure di comunicazione degli interventi e relativi costi di istruttoria.

Pubblicata il: 16/09/2016 10:44

Redazione ImpresaGreen

ANIE Rinnovabili ha incontrato il GSE per discutere delle procedure per l'effettuazione degli interventi di manutenzione e ammodernamento sugli impianti da fonte rinnovabile come previsto dall'art.30 "Interventi sugli impianti in esercizio" del DM 23 giugno 2016.
L'attenzione si è focalizzata prevalentemente sugli impianti fotovoltaici per i quali è attesa la pubblicazione del nuovo Documento Tecnico di Riferimento. Le parti hanno convenuto di promuovere successivi incontri per confrontarsi sulle procedure riguardanti le altre fonti rinnovabili, in particolar modo l'eolico.
Il Presidente del GSE Francesco Sperandini ha confermato che, nel perseguire e conseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale, il GSE guarda con favore alla massimizzazione della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, all'interno delle risorse monetarie assegnate attraverso interventi di manutenzione e di ammodernamento del parco produttivo installato.
Il Presidente di ANIE Rinnovabili Alberto Pinori condividendo tale principio, confida che le tecnologie più mature incrementeranno le performance degli impianti rinnovabili in ottica di partecipazione al mercato elettrico. 
Pinori apprezza il lavoro svolto dal GSE ed è fiducioso per il futuro, perché tali procedure sono il tassello mancante che potrà mobilitare nuovi investimenti per revamping o per repowering degli impianti mediante l'utilizzo di tecnologie più mature e più efficienti, consentendo di incrementare la produzione di energia elettrica a tutela della sostenibilità ambientale.
ANIE Rinnovabili ritiene che attraverso confronti come quello appena conclusosi col GSE basati su correttezza reciproca e collaborazione si possano ottenere i migliori risultati per il settore delle rinnovabili e per il sistema paese.

Cosa ne pensi di questa notizia?