Whirlpool presenta il Bilancio di Sostenibilità 2015

In linea con i risultati globali, nella regione Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) si registra una riduzione dell'11% del consumo di energia, il consumo d'acqua si attesta a -27%, mentre le emissioni di CO2 diminuiscono di 11 punti percentuali rispetto al 2014.

Pubblicata il: 02/11/2016 11:33

Redazione ImpresaGreen

Whirlpool ha pubblicato il Report di Sostenibilità 2015, che presenta l'impegno profuso nello sviluppo di progetti in grado di generare valore tangibile per le comunità in cui l'azienda opera, attraverso un approccio integrato tra sostenibilità ambientale e sociale. Un valore che si traduce nel creare soluzioni innovative che consentano ai clienti e alla società tutta di dedicarsi a vivere un tempo di qualità, fatto di quei momenti che contano davvero. 
In accordo con le più recenti linee guida G4 del Global Reporting Initiative, il Bilancio di Sostenibilità 2015 di Whirlpool pone l'accento sui temi materiali (o rilevanti) per l'azienda e i suoi stakeholder, identificati grazie al processo di dialogo e ingaggio con i portatori di interesse: un percorso costante che riflette il sustainability journey di Whirlpool e la propria capacità di evolversi in un ambiente in continuo cambiamento. 
Tre gli obiettivi stabiliti per il miglioramento delle performance:
➢     Completa trasparenza sul 90% dei materiali dei nuovi prodotti entro il 2020;
➢     15% in meno di energia e acqua entro il 2020 rispetto ai valori 2014;
➢     0 rifiuti in discarica entro il 2022. 

La riduzione degli impatti ambientali nei processi e dei prodotti
Nel 2015 Whirlpool Corporation ha conseguito nei propri stabilimenti una netta riduzione di acqua e energia utilizzata, di emissioni inquinanti e nella produzione di rifiuti, incentivando, inoltre, il riciclo volontario dei prodotti al termine del loro ciclo di vita. Nella regione EMEA, rispetto al 2014, le performance ambientali hanno registrato:
➢     -11% di consumo di energia, passando da 28,91 a 25,67 KWh per unità prodotta. Un risparmio pari al consumo medio di 30.000 abitazioni.
➢     -27% di consumo d'acqua, una riduzione da 123,3 a 89,5 litri per unità prodotta. Un delta pari all'8% del consumo annuo di acqua ad uso domestico in Italia.  
➢     -11% di emissioni CO2, ciò significa che è stata evitata nel 2015 l'emissione di oltre 20.000 tonnellate di CO2, l'equivalente di quanto prodotto in un anno da circa 3.000 autovetture con una percorrenza media di 30.000 chilometri.
➢     -8% di rifiuti prodotti, l'equivalente di quanto prodotto in media da una città di 50.000 abitanti. 

Favorire lo sviluppo sociale investendo nelle comunitàI territori in cui Whirlpool opera rappresentano il bacino di elezione delle attività di community relations del Gruppo, in cui i dipendenti giocano il ruolo indiscusso di protagonisti: 
➢     1 dipendente su 3 fa attività di volontariato;
➢     316.500 ore di volontariato;
➢     Oltre 300 le organizzazioni nel mondo che hanno beneficiato di attività di volontariato e donazioni. 
A livello EMEA, sono 60.000 le ore che i dipendenti Whirlpool nell'anno 2015 hanno donato in attività sociali, 110 le associazioni non profit sostenute, 470.000 euro i fondi erogati e 2.500 gli elettrodomestici donati. Con risultati che non si sono fatti attendere: sono oltre 55.000 persone, infatti, le persone che hanno direttamente beneficiato delle azioni concrete in ambito sociale. 

Cosa ne pensi di questa notizia?