Enel, ENERTRAG e Leclanché insieme per costruire un impianto di storage in Germania

La prima sezione da 2 MW dovrebbe entrare in servizio nell’aprile 2018, mentre l’avvio dell’intero impianto è previsto entro la fine dell’anno.

Pubblicata il: 22/02/2018 11:57

Redazione ImpresaGreen.it

Enel, attraverso la controllata per le rinnovabili Enel Green Power Germany (EGP Germany), ha firmato un accordo con l’operatore eolico tedesco ENERTRAG e la società svizzera di soluzioni di accumulo energetico Leclanché per la costruzione e gestione di un impianto a batterie a ioni di litio da 22 MW a Cremzow, nello stato del Brandeburgo. Si tratta del primo impianto di storage di Enel in Germania, e i lavori di costruzione richiederanno un investimento di circa 17 milioni di euro.
L’impianto di storage offrirà servizi di regolazione delle frequenze sul mercato della Primary Control Reserve (PCR) tedesco per stabilizzare rapidamente la rete, e sarà in seguito integrato con i parchi eolici di ENERTRAG. La prima sezione da 2 MW dell’impianto di Cremzow dovrebbe entrare in funzione nell’aprile 2018, mentre l’avvio dell’intero impianto è previsto entro la fine di quest’anno.
La struttura sarà di proprietà di una società veicolo (SPV) al 90% di EGP Germania e al 10% di ENERTRAG. Leclanché farà da contractor per le attività di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (EPC), e si occuperà dell'integrazione fra batterie e sistemi di conversione e del software di gestione energetica.
Il mercato tedesco della PCR si è evoluto notevolmente negli ultimi anni, con la gara di inizio 2017 per circa 600 MW di PCR con offerte provenienti dall’Austria, dal Belgio, dalla Francia, dai Paesi Bassi e dalla Svizzera, a riprova del carattere transfrontaliero del mercato. L'introduzione di sistemi di accumulo a batterie rappresenta un importante sviluppo del mercato tedesco della PCR: nel 2017, i sistemi BESS (Battery Energy Storage Systems) hanno fornito circa 200 MW di PCR, pari a circa il 31% del mercato.

Cosa ne pensi di questa notizia?