I pannelli solari Panasonic rendono lo Stadio Olimpico di Oslo ecosostenibile

L'installazione dell'impianto fotovoltaico al Bislett di Oslo rappresenta una azione concreta da parte del governo scandinavo, impegnato a ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2030 attraverso l'uso di energie rinnovabili.

Pubblicata il: 02/08/2018 09:31

Redazione ImpresaGreen.it

Per incentivare la tutela dell'ambiente attraverso l'utilizzo dell'energia solare e dare prova del proprio impegno in questa battaglia ecologica, il Dipartimento della Cultura e dello Sport norvegese ha sostenuto l'installazione di un impianto fotovoltaico all'interno dello storico stadio Bislett di Oslo, sede di numerosi eventi internazionali di atletica leggera.
Il progetto ha visto l'utilizzo dei moduli Panasonic HIT, una soluzione caratterizzata dall'alto rendimento energetico grazie alla tecnologia impiegata dall'azienda giapponese: l'intera produzione di energia solare, circa 150.000 kilowatt/ora all'anno (kWh), sarà completamente utilizzata all'interno dello stadio.
Il progetto messo a punto per lo Stadio Olimpico ha previsto l'impiego di 654 moduli Panasonic HIT modello N325, installati sui tetti delle tribune del lato orientale e occidentale, e proprio grazie alla "forma" piatta dei tetti, è stato possibile posizionare i pannelli in una direzione ottimale verso est e ovest.
Lo stadio Bislett ha una lunga tradizione e un grande valore per la Norvegia. L'arena originale è stata costruita tra il 1917 e il 1922. Qui si sono svolte importanti manifestazioni, come il Campionato Europeo di atletica leggera nel 1946 e i Giochi olimpici invernali del 1952. Nel 2004, il vecchio stadio è stato oggetto di un restyling che consente di avere 3.500 posti a sedere coperti dei 15.400 totali. Ogni giugno, lo stadio Bislett ospita una tappa della Diamond League, il circuito mondiale di atletica leggera, e il sold out dei biglietti è ormai una consuetudine.
Durante l'estate, la ventilazione e il raffreddamento degli edifici della struttura, così come l'illuminazione utilizzata per la pista di atletica, richiedono molta energia, che da quest'anno verrà prodotta autonomamente grazie a una soluzione tecnica ecosostenibile e dall'alta efficienza.

Cosa ne pensi di questa notizia?