PepsiCo: 50% di plastica riciclata nelle sue bottiglie in UE entro il 2030

PepsiCo è già un fondamentale utilizzatore di plastica riciclata per uso alimentare (rPET) nell'UE, avendo fatto ricorso a circa il 13% di rPET per le sue attività nel settore delle bevande in Europa nell'arco del 2017.

Pubblicata il: 06/09/2018 16:05

Redazione ImpresaGreen.it

PepsiCo ha annunciato il suo obiettivo di raggiungere l'uso del 50% di plastica riciclata (rPET) nelle sue bottiglie entro il 2030 in tutta l'Unione Europea, con uno step intermedio del 45% entro il 2025. Così facendo, l'azienda aumenterà di oltre tre volte la quantità di plastica riciclata utilizzata, che equivale a più di 50.000 tonnellate di rPET. 
L'annuncio arriva a supporto della campagna di impegni su base volontaria lanciata dalla Commissione Europea che promuove il riutilizzo della plastica, per assicurare che entro il 2025 nel mercato dell'Unione Europea vengano usate almeno 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata per realizzare nuovi prodotti. L'impegno coprirà tutti i Paesi che dovrebbero essere membri dell'Unione Europea entro il 2025, coinvolgendo tutti i brand di bevande in PET del gruppo (il materiale più usato nella realizzazione delle bottiglie), inclusi Pepsi, Pepsi MAX, 7Up, Tropicana e Naked. L'obiettivo si applicherà alle operazioni di Beverage di PepsiCo, incluse le società di proprietà e quelle in franchising. 
L'azienda collabora già con diversi soggetti a supporto della sostenibilità degli imballaggi, incluso l'essere membro della New Plastics Economy, un'iniziativa su base triennale guidata dalla Fondazione Ellen MacArthur per dare avvio a un sistema di materie plastiche che funzioni. Una parte cruciale nell'aumentare la disponibilità di plastica riciclata adatta per il riutilizzo negli imballaggi, è garantire che le bottiglie vengano collocate nel sistema di riciclaggio, e non finiscano a inquinare l'ambiente. Oltre a partecipare agli schemi di Responsabilità Estesa del Produttore (PER) in tutta l'UE, PepsiCo collabora a programmi per aumentare i tassi di recupero e riciclaggio e ad iniziative per promuovere ed educare i consumatori al riciclaggio.


Cosa ne pensi di questa notizia?