Logo ImpresaGreen.it

Iberdrola incentiva i progetti eolici offshore flottanti

L'azienda guiderà un consorzio internazionale il cui obiettivo sarà l'installazione di una turbina galleggiante di oltre 10 megawatt (MW) in Norvegia, ed è prossima ad aderire ad un ulteriore progetto pilota in Spagna.

Redazione ImpresaGreen

Iberdrola rafforza la propria posizione nel settore dell'offshore galleggiante attraverso lo sviluppo di due progetti pilota innovativi. 
¬∑¬†¬†¬†¬†¬†¬† Il progetto pilota "FLAGSHIP" vedr√† la progettazione, l'installazione e la messa in funzione di una turbina eolica galleggiante offshore che utilizzer√† una turbina da 10+ MW e una struttura galleggiante semisommergibile in calcestruzzo (OO-Star Wind Floater). La turbina sar√† testata nel Mare del Nord, presso il Met Centre situato in Norvegia. Al consorzio hanno aderito aziende e istituzioni spagnole, tra le quali Cener, IHC, Zabala Innovation Consulting e imprese di diversi Paesi europei come Olav Olsen, Met Centre, EDF, DTU e DNV-GL. FLAGSHIP rientra nell'ambito del programma Horizon 2020 della Commissione Europea, il pi√Ļ grande programma di ricerca e innovazione dell'UE, con quasi 80 miliardi di euro di finanziamenti disponibili in 7 anni (dal 2014 al 2020).
L'obiettivo principale del progetto FLAGSHIP √® quello di contribuire a ridurre il LCOE (Levelized Cost of Energy) per l'eolico offshore galleggiante ad un range di 40-60‚ā¨/MWh entro il 2030, trainato da economie di scala, catene di fornitura competitive e variet√† di innovazioni.
La realizzazione della piattaforma galleggiante potrebbe iniziare nel secondo trimestre del 2021, con l'installazione nel primo trimestre del 2022, a seguito della firma da parte di Iberdrola di un accordo di sovvenzione del valore di 25 mln di euro con la Innovation and Networks Executive Agency della Commissione Europea.
 
·       Il Gruppo sta inoltre portando avanti alcune attività per un progetto pilota in Spagna, i cui dettagli saranno finalizzati e pubblicati entro l'anno. Tale progetto mira ad utilizzare una tecnologia diversa da quella pianificata in Norvegia, e prevede la metodologia utilizzata nei Paesi Baschi, con il dispiegamento nelle acque intorno alle Isole Canarie o nel BIMEP (Paese Basco). La tecnologia galleggiante è fondamentale per la Spagna, dove le acque sono generalmente troppo profonde per le tradizionali fondamenta fisse, per sbloccare le maggiori potenzialità che possono essere sfruttate dal vento offshore nel Paese.
Questo è il nuovo importante passo nella strategia di sviluppo di Iberdrola nel settore dell'eolico offshore, iniziata 9 anni fa e che ha portato il Gruppo a diventare uno dei leader mondiali in questo settore.
 Inoltre, Iberdrola sta conducendo studi volti ad esaminare la possibilità di installare ulteriori turbine eoliche galleggianti in alcuni siti in cui sono presenti progetti di energia eolica offshore ed è attivamente alla ricerca di processi per l'implementazione di piani di energia eolica offshore galleggiante su larga scala in diverse località, come gli Stati Uniti e la Scozia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaGreen.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 31/03/2020

Tag: